Archivi tag: Dicembre

20/12/2023 Dicembre – Recap di me stessa, letture e dintorni…

Ciao amici,

Natale ormai è alla porte. Il tempo vola e io mi ritrovo alla fine dell’anno a fare il punto della situazione: “Correre, correre e non arrivare a fare le cose che vorrei”. Solo in parte sono riuscita a realizzare le mie idee e i miei propositi, ma meglio di niente, come direbbe qualcuno.

Mi sento schiacciata dai mille impegni, ma cerco di non abbandonare le mie passioni. Non sono riuscita a mettere mano alla mia storia, se non rare volte. Ho scritto solo nel blog, per non perdere l’abitudine di scrivere. Ho letto diversi libri di genere diversi e da questo punto di vista mi sento appagata.

Alle porte del Natale, ho cambiato la mia cover e la mia immagine del blog, come potete vedere. L’immagine è realizzata dalla mia amica Giorgia. Trovate su Instagram i suoi lavori. https://www.instagram.com/lagiorgy79/

Questa nuova cover “a tema inverno” è dedicata alla mia cara amica Raffaella che, come me, ama i libri. Il lampioncino è ispirato alle “Cronache di Narnia” di Clive S. Lewis. Un romanzo che ad entrambe ricorda questo periodo dell’anno.

Dicembre è un mese speciale, perché è il mese in cui sono nata e in cui sono nate delle persone speciali. Poi c’è il Natale con le sue luci e l’atmosfera che lo rende un po’ magico, anche se la frenesia che lo precede non mi piace molto.

Ma continuiamo a parlare di libri…

Le mie Letture

Per concludere quest’anno, sto leggendo il primo volume della “Saga della Corona delle rose” di Gianluca Villano, che l’autore mi ha gentilmente regalato: “Il divoratore d’ombra” Il mondo è ispirato al gioco di ruolo “Dungeons & Dragons”.

Saga della Corona delle Rose – Il Divoratore d’Ombra – Vol. 1

Logren e Crios sono uniti da un’amicizia fraterna, Crios è un prescelto per nascita, Logren è un normale cittadino di Muelnor destinato a una vita ordinaria.
Nella notte in cui Crios rivela a Logren di essere stato chiamato a divenire un Divoratore d’Ombra avvengono strani fenomeni: Logren s’imbatte in misteriose manifestazioni soprannaturali, voci nel Vento e un Bianco Rapace che lo segue furtivamente tra le case della Città Vecchia.
Quello dei divoratori è davvero un destino di gloria?
Logren ha davanti solo una vita ordinaria o non sa di essere più di quello che pensa?
Il male e il bene sono quelli che credono loro?
La forza dell’amicizia riuscirà a influenzare il dipanarsi della trama del destino?

Sono quasi a metà e dopo un inizio difficile, causa il linguaggio troppo artificioso, finalmente mi sono immersa in questo mondo e inizio ad appassionarmi ai personaggi.

Si vede il duro lavoro che c’è dietro la creazione di questa storia che è costituita da cinque libri e l’ultimo è stato pubblicato da pochi giorni. Trovate la segnalazione qui.


In contemporanea sto leggendo un libro regalato dalle mie sorelle per il mio compleanno che cade il 13 dicembre, ispirandosi alla mia situazione: “Scusatemi, ma non posso sedermi” di Adriana Fabozzi. Il libro perfetto per me. Tra risate che si alternano a momenti di pura commozione, questo romanzo fa riflettere sul difficile ruolo di madre e di donna. Peccato per qualche refuso ed errori anche nella trama, che vi lascio sotto in versione corretta. Libro da leggere in un soffio.

“Scusate, ma non posso sedermi” di Adriana Fabozzi

La parola Famiglia non descrive ciò che le pubblicità ci hanno mostrato per anni, né quelle melense serate che si vedono in televisione; non descrive un paradiso, né un inferno, né una prigione. La parola Famiglia può descrivere, invece, un’avventura.
Vi sembra entusiasmante? State molto attenti, perché le vere avventure non sono per tutti. In ognuna c’è un imprevisto, un problema, una difficoltà, un ostacolo, a volte perfino un potente nemico.
D’ accordo, non è questo il caso. Tuttavia, non serve avere il cappello e la frusta per affrontare questo tipo di percorso. Basta un po’ di sana vitalità. Laura, per esempio, ne ha da vendere. Questa è la sua storia, più avventurosa che mai, anche se potrà sembrarvi strano dal momento che si parlerà di case, di fiori, di figli, di liti domestiche, di mariti e di raccomandazioni ai nipotini. Che c’è? Non vi sembra più allettante come prima? Allora aprite questo libro, se avete il fegato. Ma quando arriverete alla fine e vi ritroverete con un sorriso stampato in faccia, il fiatone e magari una goccia di sudore (o è una lacrima, quella?) ricordatevi che le parole in quarta di copertina vi avevano avvisati…


Nel periodo natalizio, riprendo a leggere i racconti contenuti ne “Il Grande Libro dei gialli di Natale” un’antologia di racconti di gialli con sfondo natalizio. Quest’anno ho iniziato con il racconto “Oro, incenso e morte” di Catherine Aird.

Il Grande Libro dei Gialli di Natale

Da Agatha Christie a Ellery Queen, fino ad Arthur Conan Doyle, ma anche Ed McBain o R.L. Stevenson e tantissimi altri, i più grandi giallisti (e non solo) si sono misurati volentieri con il tema natalizio, in tante declinazioni diverse. Questo volume, dalla veste editoriale preziosa ed elegante, ne raccoglie decine, per esplorare le diverse sfumature della festa più amata, da quelle tradizionali a quelle insolite e divertenti, fino a quelle più sconcertanti e spaventose, e persino vagamente trash.

Per il momento mi fermo qui. A proposito sono riuscita a sedermi davanti al pc e scrivere un articolo per il blog, svegliandomi all’alba, mentre tutti dormono, Non ho alternative per dedicarmi alla mia passione. A breve inizierò di nuovo a correre…

Vi abbraccio tutti!

Buone feste!

La vostra blogger Lucia.

Alcune immagini sono prese da internet e costituite da materiale largamente diffuso. Qualora il loro uso fosse soggetto a diritto d’autore, provvederò alla loro pronta rimozione in seguito alla segnalazione via email. L’immagine del post è presa da Pinterest.

15/12/2021 Dicembre….aspettando Natale!!!

Ciao amici,

anche quest’anno è volato con alti e bassi ed eccoci di nuovo a dicembre in attesa del Natale.

Questo post è simile ad un articolo pubblicato l’anno prima della Pandemia. Dopo due anni sembra che il tempo sia volato e che abbiamo perso tanto, ma come succede sempre c’è anche qualcosa di guadagnato, quindi ho eliminato il superfluo e aggiunto altro.

Parlando di Dicembre

Dicembre è il mese in cui festeggio il mio compleanno: over 45!! Non so come sia arrivata a quest’età, ma se guardo indietro, mi accorgo, che nel corso di questi anni, ho fatto tanto, più di quello che mi sarei immaginata di fare. Non sto qui a riepilogare, ma ho una vita piena, anche troppo e ho ancora tanti sogni da realizzare e qualcuno già si sta avverando.

Come ho già scritto nei social, ho finito di scrivere un breve racconto. Il genere è fantascienza, ma racchiude tanto di me, quindi non saprei definirlo. Non so neanche se deciderò di pubblicarlo, ma intanto qualcuno lo ha già letto ed è piaciuto. Aspetto però il parere di occhi e mani esperte che mi diranno come procedere.

Nel frattempo ho anche avuto la possibilità di scrivere per la prima volta una prefazione per un racconto-libro e sono veramente orgogliosa di me stessa.

La scrittura è sempre stata la mia passione e credo che senza di essa mi sentirei vuota.

Dicembre è anche un mese pieno di ricordi belli e brutti. Gli ultimi anni in cui ho festeggiato il Natale non sono stati tra i più sereni e credo valga anche per molti di voi. Spero che quest’anno sia diverso.

A dicembre si fa l’albero e, chi vuole, il presepe, simbolo del Natale Cristiano. Nella mia famiglia facciamo entrambi e la casa è super addobbata. Quest’anno abbiamo messo anche le luci fuori per dare un tocco in più e far felici le bimbe.

A dicembre si guardano i film di Natale e in famiglia abbiamo già iniziato.  Negli anni precedenti ho pubblicato la mia classifica dei film di Natale. La ripropongo qui di seguito.  

La mia classifica dei film di Natale…

Piccole donne
Entrambe le versioni sono belle.

Film 1994
Film 2019

L’Amore non va in Vacanza
Un film che amo guardare con le mie sorelle.

L'amore non va in vacanza - Film (2006) - MYmovies.it
film 2006

Edward mani di forbici”
Questo film è meraviglioso.

Frasi del film Edward mani di forbice

“Mamma ho perso l’aereo
Da vedere con i bambini e ridere a crepa pelle!

” Canto di Natale di Topolino”
Tra le mie versioni preferite del “Il Canto di Natale” di Dickens

Entrano nella mia classifica di Natale…

“Dickens L’uomo che invento il Natale”

undefined

“Klaus”

undefined

Quando l’amore è magia – Serendipity
Un film che ho visto anni fa e che mi è piaciuo veramente tanto ❤❤

Serendipity - Quando L'Amore E' Magia: Amazon.it: Piven, Beckinsale, Piven,  Beckinsale: Film e TV

A dicembre si passa più tempo con gli amici e la famiglia. Anche se il Covid non ci ha dato questa possibilità negli ultimi due anni.

A dicembre sono nate delle persone speciali: mia sorella, mia cugina e alcune mie care amiche.

A dicembre possono succedere cose inaspettate che ti cambiano la vita…

In questo mese speciale sono stata prossima alla nascita delle mie bimbe. In particolare il 31 dicembre ho iniziato ad avere le contrazioni, ma ho dovuto aspettare il primo gennaio per tenere tra le braccia la mia Arianna. Momenti indimenticabili!!!

A dicembre sono tutti più buoni e si fanno le raccolte benefiche. Sembra che i poveri e i malati ci siano solo a Natale!!

A dicembre c’è anche la corsa al regalo di Natale. Il tempo è sempre poco e quest’anno tra scuola, famiglia e mille corsi e riunioni scolastiche sono indietrissimo con l’acquisto dei regali. Mi ridurrò all’ultimo minuto. ‍  

Quest’anno non farò una lista di Natale o come viene chiamata una wishlist.

Chiedo però più tempo, ma questo non è possibile, lo so.

Tanta serenità per me e i miei cari, ma questo dipende da come andranno alcune cose.

Per quest’anno è tutto, ci vediamo con “The best of book 2021“, la mia classifica dei libri migliori per il 2021. Ma come ho fatto nei precedenti anni, in questa classifica, inserirò anche serie tv e altro.

A presto,