Articolo in evidenza

Uscite Ottobre 2018 Fanucci Editore

Ciao cari amici lettori,

oggi vi segnalo, anche se con un po’ di ritardo, le novità  in libreria di Fanucci Editore. Sono tutti libri interessantissimi e spero di riuscire a leggerne almeno uno. Prima di lasciarvi alla vostra lettura, volevo condividere con voi il traguardo di 10000 click nel blog. So che molti blogger staranno pensando: “Beh, ma io l’ho superato da più tempo di te, anche se il mio blog è on line da meno tempo di te”. Per me rimane un bellissimo traguardo, considerando che non pubblico tutte le settimane, ma solo quando riesco e non ho appuntamenti fissi, anche se avrei voglia di condividere con voi tantissime cose.  Ma sono una sola persona e faccio tantissime cose. Posso affermare che un traguardo raggiunto è uno stimolo ad andare avanti. Questo mondo dell’editoria, dei blogger, di lettori e scrittori, mi piace tantissimo e non voglio lasciarlo, anche se mi porta via parecchio tempo.

Vi abbraccio tutti, e ricordate che un saluto o un commento mi fa sempre un gran piacere.

Immagine correlata

Uscite Ottobre 2018 Fanucci Editore

IL PRINCIPE DEGLI SCIACALLI – Saga dei Quadranti 1 – di Rebecca Moro


Collana: Fantasy
Ciclo: Saga dei Quadranti
Anno: 2018
Fanucci Editore
Costo ebook: 4,99 euro
Costo cartaceo: 18,00 euro

Il primo capitolo di un’appassionante saga fantasy italiana che non deluderà i fan delle Cronache del ghiaccio e del fuoco di George R.R. Martin!

Descrizione

In una manciata di giorni e in una lunga notte di sangue, la Schiera degli Sciacalli è riuscita a invadere il più forte tra i Quadranti dell’Impero umano, travolgendo la famiglia del Mastro e il suo stendardo. Nessuno degli storici alleati è accorso in loro aiuto e i Ti-jak, una razza di bestie semiumane dai corpi massicci e ricoperti di squame, hanno falciato qualsiasi resistenza. Gli unici sopravvissuti dei Daven-Furus, il principe Raven e le principesse Sarissa e Ioni, non possono che sottomettersi alla triade a capo degli invasori: Raven diventerà lo schiavo del Jekret, la guida militare, mentre le sorelle saranno date in sposa per rafforzare il seme di quella genia ripugnante ma invincibile. Ciascuno di loro sarà chiamato alla scelta più difficile: mutare a caro prezzo la propria natura, assumendo un ruolo non previsto in un destino avverso e ostile, fino a quando ciò che sembra un abisso senza fine, potrà trasformarsi in un’occasione di rinascita. Dalla fortezza tra le rocce di Rovelia sino alle cime proibite di Lacan, dalla polvere dei deserti alle torri di Mnar, il tempo del Quadrante di nordest scorre inesorabile verso la rovina, ma non è detto che gli invasori siano gli unici nemici. E talvolta persino un’alleanza con le bestie può rappresentare l’ultima speranza di salvezza.


IL SANGUE DEGLI INNOCENTI – Sorcery Ascendant Sequence 2 – di Mitchell Hogan


Collana: Fantasy
Ciclo: Sorcery Ascendant Sequence
Anno: 2018
Fanucci Editore
Costo ebook: 4,99 euro
Costo cartaceo: 22,00 euro

“Mitchell Hogan ci regala un nuovo entusiasmante romanzo. Questa serie è favolosa.” Publishers Weekly

Descrizione

Anasoma, gioiello dell’Impero Mahruse, è caduta. L’esercito di Indryalla, guidato dal potente dio-imperatore, asserraglia la città sterminando la popolazione e i Protettori, potenti maghi al servizio del legittimo sovrano. Un manipolo di uomini riesce però a fuggire verso occidente grazie all’aiuto del giovane Caldan, apprendista Protettore, impegnato anche a salvare la mente di Miranda dall’incantesimo esercitato dalla maga Bells. E mentre le forze oscure della magia si muovono nell’ombra, un giro di destini si incrocia nel tentativo di fronteggiare l’avanzata degli Indryallani: la resistenza, l’impresa mercantile più potente dell’impero, mercenari assoldati da un gruppo di maghi, eroici spadaccini. Immerso in un frenetico gioco di complotti e colpi di scena, Caldan comprende che i suoi promettenti poteri rischiano di essere più una maledizione che una benedizione. In una guerra in cui bene e male si confondono, le forze che attaccano l’impero dovranno scontrarsi con un nemico la cui vera natura assume tratti inquietanti, e presto il sangue degli innocenti potrebbe macchiare le mani dello stesso Caldan…


“LA RICERCA” di Joelle Charbonneau


Collana: Young Adult
Ciclo: The Testing
Anno: 2018
Fanucci Editore
Costo ebook: 4,99 euro
Costo cartaceo: 14,90 euro

“Frenetico, ricco di colpi di scena e doppi giochi e con un riuscitissimo cliffhanger finale.” Booklist

Descrizione

opo La prova, il secondo volume della trilogia The Testing, bestseller young adult secondo il New York Times e imperdibile per i fan di Hunger games e Divergent. La sedicenne universitaria Cia dovrà utilizzare tutta la sua astuzia per scoprire cosa succede a coloro che non superano la prova di ammissione, rischiando di mettere in grave pericolo lei e le persone a cui tiene. Un distopico che terrà il lettore con il fiato sospeso.


CLEOPATRA- LA DIVINA- Il romanzo dei Faraoni 4 – di Valery Esperian


Collana: Avventura
Ciclo: Il romanzo dei faraoni
Anno: 2018
Fanucci Editore
Costo ebook: 4,99 euro
Costo cartaceo: 14,90 euro

Il quinto volume de Il romanzo dei Faraoni, una serie straordinaria dedicata a una misteriosa civiltà dal fascino intramontabile!

Descrizione

Cleopatra “la divina” è ultima regina d’Egitto, governante accorta e a tratti spietata, una donna dotata di straordinaria intelligenza e sensualità, capace di sedurre Giulio Cesare e Marco Antonio e dominare la stessa Roma non con gli eserciti ma attraverso il suo irresistibile ed eterno fascino. Un’appassionante narrazione epica, un viaggio lungo quasi tremila anni per rivivere in presa diretta la millenaria e affascinante storia dell’antico Egitto.


LA CADUTA DELLO ZENTIR – “I RINNEGATI DI AREST 1”.  di Adrian R. Rednic


Collana: Fantasy
Ciclo: I rinnegati di Arest
Anno: 2018
pag 672
Fanucci Editore
Costo ebook: 9,90 euro
Costo cartaceo: 25,00 euro

Il primo volume della saga fantasy I rinnegati di Arest di Adrian Raul Rednic, che nel 2015 ha aperto un canale YouTube dove, con lo pseudonimo Caleel, parla di letteratura e cinema fantasy, ottenendo più di 11 milioni di visualizzazzioni e 82.00 iscritti.

Il Velo che proteggeva il mondo magico da quello reale è caduto. Templari e Cavalieri si affronteranno senza esclusione di colpi, mentre quattro ragazzi, ignari dei loro poteri, si ritroveranno a combattere una guerra che non pensavano possibile, a scoprire il loro valore e superare le paure più profonde.

Immagine correlata

Buona lettura,

la vostra blogger Lucia.


I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie mille!

Articolo in evidenza

08/11/2018 Segnalazione “Il risveglio dell’Albino” Saga dei Cieli del Sole Morente di Franco Giacoia

Ciao cari amici lettori,

oggi il blog torna con una nuova interessantissima segnalazione. Quando si tratta di libri ed autori, mi piace approfondire, inserendo qualche curiosità su di loro, come noterete anche in questo post. 

Per il resto, quali letture vi stanno facendo compagnia in questi giorni?

Io, ho letto libri veramante piacevoli e, mi appresto a leggerne di nuovi, tutti di autori italiani, che non saranno da meno. Ho fatto tanti acquisti in libreria, e ho ricevuto, in regalo,  anche qualche bel libro. Per fortuna! Altrimenti avrei prosgiugato il portafoglio. In un prossimo post, infatti, ve ne parlerò volentieri. Intanto godetevi questa bella segnalazione e lasciatemi un saluto o un commento, se vi va.

Immagine correlata

Segnalazione

“Saga dei Cieli del Sole Morente” di Franco Giacoia

“Il risveglio dell’Albino”

I cieli del sole morente: Il risveglio dell'albino di [Franco Giacoia, Palmiro Mignini]

Editore: Astro Edizioni (25 giugno 2018)
Pag: 348
Costo ebook: 1,99 euro
Costo cartaceo: 13,00 euro
Genere: Fantascienza e fantasy
https://www.amazon.it/cieli-del-sole-morente-dellalbino-ebook/dp/B07DZ2XCCS
https://www.facebook.com/icielidelsolemorente/

Sinossi

Un’inspiegabile glaciazione si sta abbattendo su Akarthia, flagella le terre e costringe la popolazione ad abbandonare tutto, in cerca di salvezza. Sordo alle richieste di aiuto del suo popolo, l’imperatore decreta il blocco delle isole interne e schiera la flotta per impedire l’approdo di nuovi profughi.
Nella base di Enthusia, la situazione per la Resistenza si fa ogni giorno più disperata. Il comandante Nasedo e i suoi compagni, l’aviopilota Nadir, il legionario disertore Lanthis e la druida Yumi, mettono a repentaglio le proprie vite per raccogliere nuove scorte e salvare i sopravvissuti delle isole più esterne.
Saranno loro a risvegliare un essere che sembra l’incarnazione di antiche leggende. Dice di chiamarsi Jonathan, e non sa nulla di Akarthia, del pericolo che incombe né del proprio scopo. Solo un monito affiora dal suo passato: Da quel momento tu vivrai… Soltanto trenta giorni…


Estratto..

La sua mente si attivò prima del corpo. Recependo un generale intorpidimento dei muscoli, inviò il comando ad accelerare la circolazione sanguigna per aumentare la temperatura corporea. Qualcosa di umido lo avvolgeva, le sue mani incontrarono una certa resistenza nel muoversi all’interno di uno spazio limitato. Le informazioni provenienti dell’epidermide vennero decodificate come “freddo”, “bagnato” e “chiuso”. Una volta che le ebbe assimilate si guardò intorno. Si trovava dietro un vetro, immerso in un liquido gelido. “Sono sveglio” fu il primo pensiero che la sua mente cosciente riuscì a elaborare.

Attraverso il vetro e la soluzione che gli sciabordava nelle orecchie, riuscì a percepire le onde sonore dall’esterno dell’involucro. Non era solo, i suoni avevano frequenze diverse, ma ancora non era in grado di decodificarli. Istintivamente, e senza che questo interrompesse il flusso dei suoi pensieri, il cervello cominciò a comparare i fonemi con quelli dei vocabolari memorizzati, in cerca di corrispondenze.

Comprese, senza sapere come, che il tempo a sua disposizione stava per scadere.

Il portello pressurizzato si schiuse lentamente. Il liquido di stasi si riversò fuori. Tubi, sonde e flebo si staccarono dal suo corpo mentre veniva trascinato fuori dal risucchio. Qualcosa non andava: solo ora si accorgeva della pressione liquida nei suoi polmoni. Cominciò ad annaspare e tossire, il petto scosso dalle convulsioni mentre espelleva il fluido di sospensione con dolorose contrazioni. Inspirò aria e odore di metallo, pellicce bagnate, sudore, sorpresa e paura.

È questo, dunque, quello che si prova“, pensò aprendo gli occhi per la prima volta.

Una voce indistinta risuonò nella sua testa, come in risposta al suo pensiero: “… da quel momento, tu vivrai…”.


Curisità sul libro…

La trilogia nasce da un’idea di alcuni amici che, in occasione della finale nazionale del circuito gdr Italia del 2005 tenutasi a Grottammare (AP), svilupparono un modulo d’avventura per Dungeons & Dragons alternativo: un’ambientazione originale che racchiudesse insieme elementi tecnologici e del fantasy classico; ed ecco che nacque la tecnomanzia, la magia che combina scienza e arcano. L’ idea fu quella di introdurre l’arte psionica, ossia i poteri della mente di cui alcuni personaggi sono dotati. Dal background corposo dei personaggi e dalla trama dell’avventura in sé nacque l’eventualità di farne un romanzo. Poi, man mano che la storia si sviluppava, altre idee vennero aggiunte creando così un calderone di possibilità infinite al punto che mi resi conto che sarebbe stato impossibile racchiuderle in un solo libro.


 Breve biografia Franco Giacoia

Franco Giacoia, nato a San Benedetto del Tronto (AP) il 24-11_1970. Suoi racconti di genere vario sono apparsi in diverse antologie, tra cui AA.VV. 3 di Scriptorama e La semantica del crimine di Fernandel editore. “Il risveglio dell’albino” (Astro Edizioni, 2018) è il suo primo romanzo, e il primo volume della trilogia I cieli del sole morente.

Risponde l’autore…

Riguardo alla mia passione per la scrittura (non solo fantasy) occorre tornare a ritroso nei decenni, ma è stato solo frequentando corsi base e avanzato di scrittura creativa nel 2015, oltre a una serie di workshop con autori affermati e seminari vari, che ho scoperto quanto difficile fosse il compito di uno scrittore. C’erano regole e principi di cui ignoravo completamente l’esistenza che, applicati con metodo, mi hanno permesso di maturare tantissimo. Oltre alla trilogia (la stesura del secondo capitolo è completa ed è in attesa di editing), ho lavorato su racconti per antologia di autori vari (vedi biografia) e in questi giorni ho ultimato un racconto breve per un’antologia di autori marchigiani, ognuno dei quali parlerà della propria area geografica (nel mio caso ho scritto un racconto sulla San Benedetto del Tronto martoriata dai bombardamenti del ’44;

Breve biografia co-autore Palmiro Mignini

Lettore di tutto ciò che è fantasy (ma non solo) e attore teatrale, è ideatore di avventure per giochi di ruolo, tra cui Dungeons & Dragons e Call of Cthulhu. È co-creatore della trilogia I cieli del sole morente.

Immagine correlata

Allora amici, il libro vi ha incuriosito? Lasciate pure un commento e se avete altre curiosità da chiedere, io o l’autore,  saremo lieti di rispondere. 

A presto,

la vostra blogger Lucia.

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie mille!

Il materiale (sinossi, cover, promozione etc…) è stato fornito dall’autore per scopi pubblicitari.

Articolo in evidenza

06/11/2018 Recensione “Darth Vader e io” di Francesca A. Vanni

Recensione “Darth Vader e io” di Francesca A. Vanni

Costo ebook 4,99 euro
Costo cartaceo 15,99 euro
pag 256

Descrizione: Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana… Benvenuti nel fantastico e inimitabile universo di Star Wars, una delle saghe più amate del mondo! In questo saggio Francesca A. Vanni vi accompagnerà a scoprire il vasto mondo creato dalla mente geniale di George Lucas, esplorando l’universo di Star Wars in modo divertente e inaspettato. Il libro analizza approfonditamente la storia della saga, i personaggi più famosi, le tecnologie, i pianeti e gli aspetti più peculiari del mondo lucasiano, per concludere con un capitolo tutto speciale.

La mia opinione

Essendo un’appassionata di Star Wars fin da quando ero una bambina, appena ho visto il titolo e la descrizione di questo libro, mi è venuta una gran voglia di leggerlo. Anche perchè è passato un po’ di tempo da quando ho visto l’intera saga di George Lucas.

Il saggio di Francesca A. Vanni si pone l’obiettivo di spiegare l’esalogia (Trilogia Classica e Trilogia Prequel), a chi è appassionato o anche a chi è semplicemente curioso di conoscere il mondo di Star Wars, analizzandolo sotto diversi aspetti: filosofico, favolistico, psicologico e anche tecnologico.

Anche se si tratta di un saggio, la lettura risulta leggera e scorrevole. La passione, verso la saga di George Lucas, che ha messo l’autrice nello scrivere questo interessantissimo saggio, si nota in ogni capitolo. Le sue opinioni, a volte anche ironiche, non danno fastidio, anzi risultano ben accette.

L’inizio, che racconta come sia nato l’amore dell’autrice verso Star Wars, e in particolare verso Darth Vader, ha scatenato la curiosità che mi ha portato ad acquistarlo. La dedica, che lascio scoprire a voi lettori, è bella, sincera e piena di passione e, mi è piaciuta tantissimo.

In questo saggio, “Darth Vader e io”,  non viene tralasciato nulla, da ciò che inizialmente doveva rappresentare la famosa saga per il pubblico di allora, ai personaggi, ai luoghi, ai fumetti e ai libri che hanno approfondito ancora di più i personaggi e le storie di Star Wars, ai romanzi a cui si è ispirata la saga, alle cose che non quadrano tra la Trilogia Classica e la Trilogia Prequel.  Tutto perfettamente approfondito e analizzato con cura.

Risultati immagini per star wars episodio 4locandina

Le opinioni e il modo in cui viene sviluppato il saggio non annoiano, anzi ti invogliano a continuare la lettura fino alla fine, con il desiderio di conoscere aspetti dell’esalogia Lucasiana  poco noti o assolutamente sconosciuti anche a chi crede di conoscere  tutto.

Risultati immagini per star wars locandina

Il saggio non tratta invece la saga sviluppata negli ultimi anni da Walt Disney. Dato che io stessa non sono riuscita ad apprezzarla, come invece speravo, la cosa non è mi  è dispiaciuta affatto.

In “Darth Vader e io” sarebbe stato simpatico aggiungere qualche immagine dei personaggi descritti, dei luoghi apparsi durante i film, le locandine, o le immagini dei fumetti attinenti la saga e anche una breve sintesi di tutti e tre gli episodi di Star Wars.  Ma ciò non toglie nulla al modo in cui sono stati sviluppati i vari capitoli, perché comunque si tratta di un saggio.

Per concludere, lo consiglio assolutamente a tutti gli appassionati di Star Wars o anche a chi è solo curioso  di scoprire cosa si nasconde dietro il Fantastico Universo, nato dalla mente di un genio, George Lucas, che ha creduto nei suoi sogni e nell’ intrattenimento del cinema.


Il mio voto è

4 pinguini lettori.

Buona lettura,

Lucia.

Per chi non ricorda…

Esalogia di George Lucas, distribuita dalla “20th Century Fox”

  • Guerre stellari (1977)
  • L’ Impero colpisce ancora (1980)
  • Il ritorno dello Jedi (1980)
  •  (1999) 
  • Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni (2002)
  • Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith (2005)

Biografia dell’autrice

Francesca A. Vanni è lo pseudonimo di M. B. nata in provincia di Milano nel 1984.Laureata in Scienze della Formazione ha impiegato gran parte del suo tempo nello studio della Storia, in particolar modo quella relativa all’antica Roma, e della Cinematografia soprattutto nell’ambito della fantascienza.A una delle sue più grandi passioni, la saga di Star Wars, ha dedicato la Tesi di Laurea Triennale “Dal cinema alla realtà: l’inarrestabile evoluzione della tecnologia nella saga di Star Wars.” (anno 2006).All’attività di scrittrice affianca anche quella di traduttrice.

Per saperne di più

CONTATTI

Sito internet: www.francescaavanniautrice.it

Goodreads:https://www.goodreads.com/author/show/17413122.Francesca_A_Vanni

Gplus: https://plus.google.com/116018246801363529622

Wattpad:https://www.wattpad.com/user/FAVanniAutrice

Pinterest: https://it.pinterest.com/francescaavanni/


I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie mille!

Articolo in evidenza

28/10/2018 Recensione “Fairy Oak – Il segreto delle gemelle” di Elisabetta Gnone

Recensione “Fairy Oak – Il segreto delle gemelle” di Elisabetta Gnone


Copertina rigida: 280 pagine
Editore: Salani (17 marzo 2016)
Collana: Il segreto delle gemelle. Fairy Oak
Costo: 14,90 euro

Descrizione

Fairy Oak è un villaggio magico e antico nascosto fra le pieghe di un tempo immortale. A volerlo cercare, bisognerebbe viaggiare fra gli altopiani scozzesi e le brughiere normanne, nelle valli fiorite della Bretagna, tra i verdi prati irlandesi e le baie dell’oceano. Il villaggio è abitato da creature magiche e uomini senza poteri, ma è difficile distinguere gli uni dagli altri, poiché maghi, streghe e cittadini comuni abitano le case di pietra da tanto di quel tempo che ormai nessuno fa più caso alle reciproche stranezze e tutti si somigliano un po’. A parte le fate, che sono molto piccole, luminose e… volano. Questa storia è raccontata da una di loro e narra l’avventura straordinaria di due sorelle gemelle, Vaniglia e Pervinca… Età di lettura: da 10 anni.

Immagine correlata

Fairy Oak- Il segreto delle gemelle è il primo libro di una trilogia. Scritto dalla bravissima Elisabetta Gnone, creatrice del famoso fumetto W.I.C.T.H. che mia figlia sta leggendo e divorando proprio in questo mesi, grazie ad una ristampa in un’edizione cartonata Art Edition.

Fairy Oak, Quercia Fatata, è un luogo magico, che non sitrova in nessuna carta nautica, o se vogliamo essere più moderni, non si riesce a vedere neanche con un potente satellite. E’ un villaggio dove vivono e convivono pacificamente magici e non magici.

“Fairy Oak è un villaggio molto grazioso. Le case di pietra avevano verande e giardini fioriti, protetti da muri ricoperti di more e rose selvatiche. Gli abitanti erano quasi tutti gentili e c’erano tanti, tantissimi bambini.”

In questo luogo nascosto al mondo, un giorno arriva una fatina, con un nome che sembra quasi uno scioglilingua, Sefeliceiosaròdirvelovorrò, ma che noi chiameremo semplicemente Felì. Il suo compito è fare da tata a due gemelle che stanno per venire al mondo, le  nipotine della potentissima strega Tomelilla.

Dal momento in cui mostrano il loro bel visino, le due sorelle, Vaniglia e Pervinca, così simili fisicamente, ma diverse come il giorno e la notte, non saranno mai, o quasi, lasciate da sole  dalla loro fatina Felì.

“ Vaniglia e Pervinca erano gemelle! Nel senso che erano venute al mondo lo stesso giorno, ma a distanza di dodici ore esatte una dall’ altra! Fu un fatto molto strano….”

Soprattutto dopo che il  tranquillo villaggio di Fairy Oak diventerà teatro di una guerra tra le forze del bene e del male.

Una storia, raccontata in prima persona da Felì, adatta sia ad un pubblico molto giovane, per il linguaggio semplice e per i valori che trasmette, come l’amicizia, l’amore fraterno, il rispetto, sia rivolta ad un pubblico adulto ( femminile) che vuole sognare e ritornare un po’ bambina.

Immergermi nel mondo di Fairy Oak è stato bello, piacevole e incantevole. Ho amato la fatina Felì, per il suo modo di vedere il mondo, per la sua dolcezza, per il suo modo di parlare così tenero. Sarebbe bello che in ogni casa del nostro mondo, nella crescita e cura dei nostri figli ci fosse una tata fatina come Felì, capace di insegnare a loro e anche a noi, i valori come l’amore, la sincerità, l’onesta, il rispetto verso gli altri e verso la natura.

Naturalmente ciò che colpisce del libro e ti invoglia a comprarlo, senza neanche leggerlo,  sono le illustrazioni bellissime e curatissime, a partire da una stupenda copertina, alle immagini che all’interno del libro ti conducono nel mondo di Fairy Oak, aiutando ancora di più il lettore a conoscere i personaggi di questo magico mondo.

Un libro per far sognare, un libro da regalare. Consigliatissimo!

Il mio voto è

5 pinguini lettori,

a presto,

la vostra blogger Lucia.

Fate crescere il mio blog, commentando, e se vi va,  scrivendovi al blog, o/e seguendomi su facebook, instagram o google +. Grazie!!!!

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie mille!

Articolo in evidenza

Segnalazione “Saga della Corona delle rose” di Gianluca Villano

Ciao cari amici lettori,
il blog è un po’ il mio rifugio, il posto dove metto da parte le mie ansie, i miei mille impegni e dove scrivo, impagino e creo. Nonostante il tempo libero ormai sia diventato veramente poco, sono riuscita a dedicarci del tempo anche questa volta.  Così eccomi qui, anche oggi, a segnalare la saga fantasy scritta da Gianluca Villano, uno scrittore, un avventuriero,  un sognatore e un master di giochi di ruolo. Ispirandosi alle storie che lui ha creato, è nata Arbor, una terra di mezzo dove tutto è possibile e dove è  ambientata la “Saga della Corona delle rose”.

Immagine correlata

Segnalazione “Saga della Corona delle rose” di Gianluca Villano

In attesa dell’uscita del terzo capitolo “La stirpe dei divoratori“, per tutti quelli che sono curiosi di leggere dove tutto ebbe inizio, per il mese di ottobre i primi due capitoli sono in promozione.

Inoltre l’autore sarà presente, in veste regale, al Lucca Comics and Games per presentare il suo nuovo libro e l’intera saga.

Di seguto trovate sinossi e cover del’ultimissimo romanzo, i libri già pubblicati e la biografia dell’autore. Leggetela fino in fondo e non ve ne pentirete, è davvero interessante conoscere come nascono certe passioni e, ancora più bello, quando queste passioni diventano realtà con l’aiuto della fantasia.


Sinossi

In questo terzo episodio dellaSaga della Corona delle Rose, Logren, il Profeta della Nuova Dottrina, dovràfare affidamento soprattutto su se stesso e sulle sue forze: se da una partepuò contare sull’aiuto di Nahily, la Guardiana della Tela del Tempo, è vero chedall’altra si fa sempre più difficile per lui distinguere i sogni e le visionidalla realtà. Così come è complicato riconoscere le differenze tra ciò che luiriesce a vedere e ciò che invece vedono i suoi compagni d’avventura. Dovràlasciarsi guidare dalla fede in Horomos, dal suo istinto e da una nuovaconsapevolezza delle proprie capacità. E come se la staranno cavando Pellin e isuoi compagni contro l’esercito di Mor-Vidia? Logren potrà contare ancora unavolta sul loro aiuto? Pellin, in missione con Kalhaud e Angrell, dovrà impedirea Mor-Vidia di catturare l’Angelo di Ghiaccio. Sono pronti a tutto, trascinatidalla voglia di riscatto e dall’assoluta dedizione alla causa del Profeta.Nonostante tutti gli sforzi, però, presto anche per loro le cose si metterannomale.

Sinossi

Una volta ogni 40 giorni un Oblato del culto degli Esaminatori viene trasfigurato in Divoratore. Ogni 40 anni, attraverso una Cerimonia Solenne nel Tempio della società dell’Haorian, l’Uomo-Dio trasfigura un ragazzo in Divoratore d’Ombra: l’essere più devastante che si possa creare. Dopo soli 30 anni, Crios della città di Muelnor è il prescelto. Durante una notte di manifestazioni soprannaturali, un Vento Misterioso e un Bianco Rapace si muovono furtivi alla ricerca di Logren, il cui fato sembra indissolubilmente legato a quello dell’amico Crios. Qual’è il destino che lento e inesorabile incombe su di loro?


Sinossi

Dopo la rivelazione del vero Profeta e ladistruzione di Muelnor, il mondo di illusioni e menzogne creato dall’Haorcrolla progressivamente. La guerra all’Haorian non può più essere rimandata.Logren, così come il capitano Pellin e i seguaci della Nuova Dottrina sipreparano allo scontro finale. Dentro se stessi dovranno trovare la fede persperare nel sostegno di Horomos e il coraggio per affrontare l’Iniquo.


Sinossi

L’Ancella di Crios, episodio che si inserisce all’interno della Saga della Corona delle Rose, fa conoscere al lettore la dolce-amara storia di Crios e Siraia, spalancandogli le porte della città incantata di Muelnor e di tutti i suoi abitanti.


Biografia

Sono nato a Tivoli il 6 Gennaio del 1975.

Ricordo molto bene quando tutto è iniziato… come in un sogno mi passano davanti le immagini dei miei eroi dell’infanzia, a iniziare da Luke di Star Wars. Ho scritto il mio primo racconto fantastico in quarta elementare, un susseguirsi di vicende mirabolanti che vedevano coinvolto me stesso; manifestavo il bisogno di vivere in prima persona le imprese e soprattutto le emozioni dei miei amati beniamini. Il mio primo amore è stata Lamù, indimenticabile, e come non menzionare l’incantevole Creamy o l’adorabile cara dolce Kyoko; nei miei racconti ho amato ognuna di loro, ma ero principalmente l’eroe d’imprese epiche: Peter Rey di Gundam, Tekkaman, Pegasus de I Cavalieri dello Zodiaco, Jean de Il Mistero della Pietra Azzurra. Ero con Bastian de La Storia Infinita, quando si è rifugiato nella soffitta della scuola; ero con Mikey de I Goonies, quando ha scoperto la mappa del tesoro di Willy l’Orbo; ero con Indiana Jones, quando ha assistito all’apertura dell’Arca dell’Alleanza; ero con Frodo de il Signore degli Anelli, quando ha iniziato il viaggio per il Monte Fato. Ognuno di loro ha contribuito profondamente alla mia crescita caratteriale e letteraria, esaltando il mio lato romantico, enfatizzando la ricerca della giustizia, spronandomi a perseguire valori e virtù come il coraggio, l’eroismo, il senso di responsabilità; devo a loro anche il senso di meraviglia che mi spinge a cercare nella vita e nei miei scritti emozioni ed esperienze sempre più spettacolari.

Ho fatto della mia vita ungrande sogno, una grande avventura: dal titolo del mio primo romanzopubblicato, La Rosa dei Nirb, è nata un’associazione ludica che porta lo stessonome e si occupa di giochi di ruolo da tavolo e dal vivo; ho fatto forgiare daun fabbro la Spada delle Virtù del protagonista di uno dei miei romanzi; hofatto cucire un abito regale per indossarlo nelle presentazioni dei mieiromanzi e negli eventi. Ho in cantiere nuove e strepitose sorprese, tra cui larealizzazione del gioiello magico indossato dal protagonista de Il Divoratored’Ombra. Mi piace scrivere per condividere tutto il mio entusiasmo, pertrasmettere ai lettori le sensazioni che provo, con la speranza di divertirli,ma soprattutto per stimolarli a realizzare i propri sogni.

Ho affinato l’arte delloscrivere imparando da grandi maestri, a iniziare da Tolkien e da Michael Ende,ma anche e soprattutto leggendo Terry Brooks, con la sua Saga di Shannara e JoeDever, con i Librogame di Lupo Solitario. La primapubblicazione arriva dopo aver conosciuto il mondo dei Giochi di Ruolo, dopo Dungeons& Dragons. Avendo ricoperto il ruolo di Master per parecchi anni,sorse la necessità e l’opportunità di creare un mondo dove ambientare le sessionidi gioco e così è nata Arbor, un’isola-continente dove nascono tutte leavventure e le storie per i miei romanzi; con La Rosa dei Nirb(2002) e IlMuro d’Ombra(2005) iniziai a far conoscere il frutto della miafantasia; si trattava di romanzi autoconclusivi che descrivevano una terrapopolata da razze, più o meno appartenenti al panorama classico, le qualiconvivevano con realtà soprannaturali di natura angelica.

Arbor è diventata la mia Terradi Mezzo, la mia Fantàsia e la vera originalità di questo mondo è il mio stile,il background formato dalle mie esperienze.

  • Aprile 1996. Pubblicati Articoli su rivista fantasy nazionale Kaos (n°35): “Arachin, Signore dei Ragni”, “La progenie del caos: Bakland e Sorkron”.
  • Agosto 2002. Pubblicato romanzo fantasy “La Rosa dei Nirb”, edito da I Fiori di Campo (Pv).
  • Giugno 2003. Poesia “La Rosa e le spine”, pubblicata su Antologia Poesie del Nuovo Millennio, edito da Giuseppe Aletti Editore (Rm).
  • Novembre 2003. Poesia “Il Bacio di un Angelo”, pubblicata su Antologia Premio Pablo Neruda 2003, edito da I Fiori di Campo (Pv).
  • Dicembre 2003. Poesia “A Valentina”, pubblicata su Antologia Tra un fiore colto e l’altro donato, edito da Giuseppe Aletti Editore (Rm).
  • Dicembre 2003. Scheda biografica inserita nell’Enciclopedia dei Poeti Italiani Emergenti, edito da Giuseppe Aletti Editore (Rm).
  • Aprile 2005. Romanzo fantasy “Il Muro d’Ombra”, edito da I Fiori di Campo (Pv)
  • Ottobre 2008. Pubblicazione romanzo fantasy “Il Sigillo dell’Unicorno”, edito da Il Filo (Rm).
  • 25 Ottobre 2009. Giardini Naxos. Menzione d’Onore a Il Sigillo dell’unicorno conferita dall’Accademia Internazionale Il Convivio, Premio “Poesia Prosa e Arti Figurative 2009”.
  • Febbraio 2016. Pubblicazione romanzo fantasy “Il Divoratore d’Ombra”, primo volume della Saga della Corona delle Rose, edito da Youcanprint.
  • 2016. Pubblicazione racconto horror “Il Segreto del Cobra”, primo volume della Saga di Cobra, edito da Youcanprint.
  • Marzo 2017. Pubblicazione romanzo fantasy “L’Obelisco dei Divoratori”, secondo volume della Saga della Corona delle Rose, edito da Youcanprint.
  • Aprile 2017. Presentazione della Saga della Corona delle Rose nelle aule della Scuola Media di Acquaviva di Nerola.
  • Maggio 2017. Presentazione della Saga della Corona delle Rose nell’evento Myth & Action Doll Expo.
  • 2017. Pubblicazione racconto horror “Transilvania”, edito da Youcanprint.
  • Ottobre 2017. Presentazione ufficiale del racconto “Transilvania” e della “Saga della Corona delle Rose” all’evento Romics.
  • Novembre 2017. Presentazione della Saga della Corona delle Rose al Pisa Book Festival. Pubblicazione racconto horror “Anno 2020: invasione dall’oltretomba”.
  • Dicembre 2017. Pubblicazione del racconto breve “Saga della Corona delle Rose – storie dei personaggi – L’Ancella di Crios”.

Profilo di Facebook: Logren Arbor https://www.facebook.com/logren.arbor

Pagine di Facebook: Logren Arbor – Scrittore / Il Divoratore d’Ombra https://www.facebook.com/sagacoronarose/?ref=aymt_homepage_panel

Link Booktrailer Il Divoratore d’Ombra su youtube

Link Booktrailer L’Obelisco dei Divoratori su youtube

E-mail: lilbernia@libero.it

Sono presente anche su Twitter(Gianluca Villano), Instagram(gianlucalogren) e Pinterest(Gianluca Villano)


Immagine correlata

Per oggi, cari amici, è tutto. Spero che “La saga della corona di rose”, vi abbia incuriosito. Sono contenta di averla presentata nel mio blog.

Aspetto come sempre i vostri commenti.

Un  abbraccio,

la vostra blogger Lucia .


I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie mille!

Il materiale (sinossi, cover, promozione etc…) è stato fornito dall’autore per scopi pubblicitari.

Articolo in evidenza

Segnalazione “Il risveglio del lupo” di Barbara Repetto


Buongiorno amici,

oggi sembra proprio una giornata autunnale  e viene voglia di starsene a casa a poltrire un po’, invece solita sveglia alle 6,30, corsa per preparare le bimbe, lasciarle a scuola e finalmente libera dedicarsi a se stessa. Invece no, le solite mille faccende ti chiamano a tornare al tuo posto…Sigh! Intanto vi lascio, e scappo subito a lavoro, con questo interessante fantasy di un’autrice, Barbara Repetto, anche lei mamma e moglie come me. 

Immagine correlata

Segnalazione “Il risveglio del lupo” di Barbara Repetto


Titolo: Il Risvegliodel Lupo
 
Serie: Il Ciclo deiGuerrieri del Sole
 
Genere romanzo:Fantasy
 
Data pubblicazione: 12 luglio 2018
 
Casa Editrice:Lettere Animate Editore
 
Pagine: 242

Prezzo sul sito Amazon:Cartaceo 11,90€ – Kindle 2,99€ (variabile)
 
Formato: Cartaceo,ebook

Trama

La Terra del Vespro è in guerra da anni, e la guerra non risparmia nessuno. Cederik dovrà purtroppo fare i conti con questa dura realtà, ritrovandosi a soli tredici anni catapultato in un mondo estraneo e violento, privato dei suoi cari e dei suoi beni, senza alcun tipo di speranza per il futuro. Malgrado la nuova condizione d’impotenza, il giovane protagonista non si darà per vinto: accanto al suo padrone e maestro Ser Nemo riconoscerà lo spirito del guerriero che è in lui, e con determinazione e coraggio forgerà un nuovo destino.

Estratto

Al mondo, tutti nascono con una vocazione: c’è chi ha la musica nel cuore, chi la poesia nello spirito, chi possiede la conoscenza della terra nelle mani e chi, come me, sente qualcosa di più vasto scorrergli nel sangue, una forza potente, il richiamo di un luminoso destino al quale sa di appartenere, come l’acqua al mare, come le stelle al cielo. Un fiume, per quanto nasca da ripide montagne, non può cambiare il suo corso, non importa quanta strada dovrà percorrere, prima o poi accetterà il suo fato e si unirà a qualcosa più grande di lui, portando a compimento ciò per cui è nato, trovando infine il proprio posto, la sua parte nel tutto.  Nello stesso modo, un giorno, anch’io avrei compreso e trovato il mio posto nella Terra del Vespro.


Qualche curiosità….. Questo primo libro della saga è adatto a tutti, agli amanti del genere fantasy e non. Il tema dell’adolescenza, descritto minuziosamente dall’interno, mediante le esperienze dello stesso protagonista, lo identifica come romanzo di formazione. Consigliato a chi ama le ambientazioni medioevali, i viaggi e immedesimarsi nei personaggi.

Progetti futuri: Come mamma e moglie, il tempo dedicato alla scrittura è veramente ridotto, tuttavia, avendo trovato una casa editrice nella quale mi sento davvero “a casa”, incoraggiante e sempre piena di iniziative, l’entusiasmo e la volontà di scrivere restano alti. Ho intenzione di terminare la saga (che dovrebbe contare un totale di nove libri, più eventualmente qualche breve spin-off), ma di cimentarmi anche in altri generi, dal distopico allo storico, dall’autobiografico alla narrativa.

Fonte di ispirazione: Ho avuto la grandissima fortuna di crescere in campagna, in pieno contatto con la natura. Questo ha sicuramente contribuito alla creazione degli scenari fantasy e fiabeschi presenti nella saga. Per il resto, traggo ispirazione da tutto ciò che mi circonda. Amo moltissimo i libri e le serie tv, il mio sabato sera ideale è quello passato sul divano sotto il plaid, con un buon libro o il telecomando in mano. Scrivo ovunque, dalla fermata dell’autobus alla coda all’ufficio postale, ma il must rimane in poltrona, con incenso e candele accese, musica celtica in sottofondo, e lo screensaver di un caminetto acceso sullo schermo del televisore (appena divento ricca e famosa, potrò finalmente permettermene uno vero!)

Per oggi è tutto, spero che questo romanzo abbia suscitato la vostra curiosità,

A presto, 

la vostra blogger Lucia. 

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie mille!

Il materiale (cover, sinossi, etc..) è stato dornito dall’autrice per scopi pubblicitari.

Articolo in evidenza

20/10/2018 Recensione La colonna di fuoco di Ken Follett

Ciao amici lettori,

so di non essere molto assidua in questo periodo, ma gli impegni scolastici non mi lasciano respiro e i libri che ultimamente mi fanno più compagnia sono i manuali e i libri di meccanica. La sera, riesco a trovare pochi minuti, per rilassarmi e leggere, immergendomi nei mondi che le menti umane riescono a creare. Oggi, però, sono qui con voi per parlarvi di un libro che ho amato molto: “La colonna di fuoco” di Ken Follett.

Immagine correlata

“La colonna di fuoco” di Ken Follett

Risultati immagini per la colonna di fuoco

Sinossi

Gennaio 1558, Kingsbridge. Quando il giovane Ned Willard fa ritorno a casa si rende conto che il suo mondo sta per cambiare radicalmente. Solo la vecchia cattedrale sopravvive immutata, testimone di una città lacerata dal conflitto religioso. Tutti i principi di lealtà, amicizia e amore verranno sovvertiti. Figlio di un ricco mercante protestante, Ned vorrebbe sposare Margery Fitzgerald, figlia del sindaco cattolico della città, ma il loro amore non basta a superare le barriere degli opposti schieramenti religiosi. Costretto a lasciare Kingsbridge, Ned viene ingaggiato da Sir William Cecil, il consigliere di Elisabetta Tudor, futura regina di Inghilterra. Dopo la sua incoronazione, la giovane e determinata Elisabetta I vede tutta l’Europa cattolica rivoltarsi contro di lei, prima tra tutti Maria Stuarda, regina di Scozia. Decide per questo di creare una rete di spionaggio per proteggersi dai numerosi attacchi dei nemici decisi a eliminarla e contrastare i tentativi di ribellione e invasione del suo regno. Il giovane Ned diventa così uno degli uomini chiave del primo servizio segreto britannico della storia. Per quasi mezzo secolo il suo amore per Margery sembra condannato, mentre gli estremisti religiosi seminano violenza ovunque. In gioco, allora come oggi, non sono certo le diverse convinzioni religiose, ma gli interessi dei tiranni che vogliono imporre a qualunque costo il loro potere su tutti coloro che credono invece nella tolleranza e nel compromesso.

La mia opinione

Premetto che Ken Follett è uno dei miei autori preferiti e parlare di un suo romanzo per me non è facile e, infatti, ho impiegato molto tempo per scrivere questa recensione, soprattutto perché la mole del libro è consistente e ancora di più  riassumere in poche parole ciò che ha rappresentato per me.

Foto by Lucia Creatori

La colonna di fuoco è il terzo libro della saga di Kingsbridge, dopo “I pilastri della Terra” e “Mondo senza fine”.  Una trilogia che inizia in un luogo amato, appunto Kingsbridge, che diventa teatro di passione, di dolore, di confitti e che finisce, attraversando tante generazioni, nello stesso luogo,  dove svetta sempre magnifica e imponente la sua cattedrale. Lei, osserva silenziosa i suoi fedeli cittadini che si odiano e si amano per ciò che rappresenta.

Immagine correlata

Ma questa volta Kingsbridge non è l’unico teatro dove si svolgono le vicende, perchè l’autore va al di là della nostra immaginazione e ci porta  in diversi luoghi dell’Europa fino a giungere nel Nuovo Mondo.

Attraverso il punto di vista di diversi personaggi, creati dal genio creativo di Ken Follett, seguiamo le vicende di uomini e donne  che hanno fatto la storia dell’Europa.

Ned Willard è uno dei protagonisti,  ed è ancora un giovane uomo quando decide di lasciare Kingsbridge,  perché  Il sogno d’amore che nutre verso la bella  Margery Fitzgerald, la figlia del sindaco,  sembra ormai infranto. Così parte per inseguirne un altro, rendere il mondo un posto migliore, stando al fianco della regina Elisabetta I (Elisabetta Tudor, figlia di Enrico VIII).

Risultati immagini per elisabetta i film
Elisabeth – The golden age

La regina infatti creerà una rete di protezione attorno a lei, fatta da uomini valorosi e fedeli  consiglieri, paragonabile e precursore dell’attuale servizio segreto della regina Elisabetta dei giorni d’oggi.

Nella Colonna di fuoco, la storia di Ned e di Margery  viene messa in secondo piano , diventando  lo  strumento per raccontare il contesto storico in cui vivono i due protagonisti.  Lo stesso modo di raccontare lo troviamo anche nella trilogia del secolo.

Ken Follett ha la bravura di raccontare fatti storici affiancando a personaggi illustri, come in questo caso Elisabetta I e Maria Stuarda, personaggi fittizzi, rendendoli così reali da domandarsi alla fine se sono realmente vissuti o no.

La colonna di fuoco, anche se è un romanzo molto lungo, riesce a catturare l’attenzione fin dalle prime pagine, quando la storia è ancora povera di fatti importanti, con colpi di scena  ed eventi che non lasciano un attimo di respiro. I protagonisti reali e inventati  si evolvono man mano che si sviluppa la storia.  Il tempo che passa, le vicissitudini, il momento storico in cui vivono, plasmano  il loro carattere, cambiandoli o sviluppando una parte del loro modo di essere che altrimenti sarebbe rimasta nascosta.

Ken Follett non si schiera da nessuna parte,  non fa differenza tra chi è dalla parte del torto o della ragione. Il periodo storico che descrive, quello delle guerre di religione, tra cattolici e protestanti, è un periodo buio per il Cristianesimo e se in certi momenti l’uno può sembrare nella ragione, il momento successivo può passare dalla parte del torto. Il lettore risulta coinvolto emotivamente, soprattutto nella descrizione di fatti crudeli che hanno reso artefice l’essere umano. Fatti orrendi che mostrano le oscenità e le meschinità  a cui può arrivare il genere umano.  L’autore non si scompone  e racconta tutto in ogni dettaglio.

L’ascesa al trono delle due regine, le loro scelte sofferte, i loro sacrifici, la loro impossibilità  di essere libere di manifestare le proprie emozioni, i tradimenti  e gli intrighi di corte, sono raccontati attraverso personaggi dell’immaginario, come Ned, Margery, Rollo, Pierre,etc,  che l’autore ha la  capacità di trasformare in personaggi fondamentali per la sorte del regni e per le battaglie di religione.

“I Pilastri della Terra” rimane tuttora il mio preferito, ma “La colonna di fuoco”  è un libro che non si dimentica e che fa riflettere.  Un libro magnifico che mostra la maestria di un autore come Ken Follett. Se non si conoscono i fatti storici di quel periodo, l’adrenalina è alle stelle. Questo romanzo è scorrevole, veritiero  nei fatti storici che hanno segnato un’epoca,  intrecciandoli a personaggi inventati. E’ importante per il tema trattato: le guerre di religione, le lotte per il dominio politico e religioso. Ma è anche , come per tutti romanzi di Ken Follett,  una storia che parla di amore, amicizia e legami familiari, rendendola ancora più coinvolgente.

Mentre leggevo La colonna di fuoco, pensavo: quanto lavoro, quanto studio c’è in questo romanzo. Ken Follett è un grande scrittore e nonostante abbia scritto tanti libri, riesce ancora a stupirmi.

Lo consiglio assolutamente a chi ama i romanzi storici, ma anche le storie d’amore, i tradimenti, le lotte per il potere, gli  intrighi di corte e la battaglia infinita tra il bene e il male che, in questo romanzo, diventa la protagonista indiscussa, vera e dolorosa come tutte le guerre.

Non fatevi intimorire dalla mole del libro, perché è veramente un romanzo da leggere.

Il mio voto è

5 pinguini lettori,


Breve biografia dell’autore

Scrittore inglese. Laureato in filosofia, poi cronista in un quotidiano, è diventato uno dei più popolari autori di best-seller con La cruna dell’ago (Eye of the needle, 1978). I suoi romanzi, che hanno trame ben congegnate e ricche di suspense, combinano avventura, ricostruzione storica, spionaggio e thriller: fra i molti, spesso portati con successo sullo schermo, si ricordano Il codice Rebecca (The key to Rebecca, 1980); L’uomo di Pietroburgo (The man from St. Petersburg, 1982); Sulle ali delle aquile (On wings of eagles, 1983); I pilastri della terra (The pillars of the earth, 1989); Una fortuna pericolosa (A dangerous fortune, 1993); Il terzo gemello (The third twin, 1996); Il martello dell’Eden ….


Buona lettura,

dalla vostra blogger Lucia.

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie!

Articolo in evidenza

11/10/2018 Segnalazione “Ambrose” di Fabio Carta

Ciao readers,

oggi vi segnalo un romanzo che sembra davvero interessante per chi, come me, è amante della fantascienza.

Segnalazione “Ambrose” di Fabio Carta


Copertina flessibile: 212 pagine
Editore: Scatole Parlanti (7 giugno 2017)
Collana: Scatole Parlanti
Costo cartaceo: 15,00 euro
Genere: fantascienza


Descrizione: Controllore Ausiliario – CA – è uno dei pionieri ad aver sposato la causa della missione Nexus, la frontiera virtuale dove scrivere un nuovo e pacifico capitolo della storia umana. Ma durante la preparazione terapeutica, il suo corpo rimane vittima di danni irreparabili. Logorato dalle metastasi, è costretto a vivere in una speciale tuta eterodiretta da pazzi esaltati, che combattono una guerra in bilico tra realtà e spettacolo. 
Il suo destino è la morte, mentre un suo gemello elettronico continuerà a simulare la sua esistenza nel ciberspazio. L’infelicità di CA – figlio delle stelle, alieno agli usi terrestri – subisce uno stravolgimento con la comparsa di Ambrose. Un’entità che si presenta come una rosa stillante ambra, una irriverente voce che lo guida verso sviluppi imprevedibili. Come ribellarsi al proprio destino e scoprire cosa si cela realmente dietro i grandi cambiamenti ai quali l’umanità dovrà far fronte.

Curiosità su Ambrose…risponde l’autore

Gli autori che mi hanno ispirato sono tra i più grandi della sci-fi, ovvero Gibson, da cui ho cercato di copiare lo stile asciutto, diretto, criptico in alcuni punti e anche… confusionario, da apprezzare nella sua funzionalità d’insieme; ci sono poi Heinlein, con Fanteria dello spazio e Haldeman, con la duologia Guerra eterna e Pace eterna, da cui la melanconia dell’antieroe piccolo che sa di essere piccolo e l’idea stessa del drone antropomorfo. Poi ovviamente Ambrose Bierce, da cui diversi brani della sagacia del mio personaggio Ambrose (chiamato così non a caso) e Pirandello. L’uomo dal fiore in bocca, inascoltato e condannato, dice qualcosa

Il messaggio del romanzo? Uno e uno soltanto : fratellanza. Al di là della morale, della religione, della ideologia. Una maturità diffusa dell’umanità orfana dei suoi dei, crudeli e misericordiosi. Fratellanza solitaria e autosufficiente, come una nuova specie.


Biografia dell’autore
Fabio Carta, classe 1975, è appassionato di fantascienza e dei classici della letteratura. Laureato in Scienze Politiche con indirizzo storico, ha al suo attivo la saga fantascientifica Arma Infero, una serie che a oggi conta due romanzi (Il mastro di forgia, 2015 e I cieli di Muareb, 2016) e il racconto lungo Megalomachia (Delos Books, 2016), scritto unitamente alla finalista del premio “Urania 2016”, Emanuela Valentini. 
Ha inoltre partecipato con importanti firme della fantascienza italiana all’iniziativa benefica Penny Steampunk (2016), da cui è nato un volume di racconti fantastico-weird a cura di Roberto Cera.


Spero che il romanzo vi abbia incuriosito.  Per  chi ha altre delle curiosità ecco la pagina del romanzo http://www.scatoleparlanti.it/mondi/ambrose/ .

A presto,

Lucia M.

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie!

Il materiale (cover, sinossi, etc) è stato fornito dall’autore a fini pubblicitari.

Articolo in evidenza

Letture e novità d’Autunno

09/10/2018 Letture e novità d’Autunno

Ciao amici lettori,

l’ autunno sembra ormai arrivato, a volte facendo cadere le foglie degli alberi, altre volte portando pioggie torrenziali e distruggendo quello che trova e, se capita, sferzando la giornata con  il vento di scirocco, come capita dalle mie parti. La mattina esco a maniche lunghe e a mezzogiorno mi ritrovo gocciolante di sudore.

Ma parliamo di libri che sto leggendo e che arriveranno presto in libreria.

In questo stagione mi è venuta un gran voglia di iniziare a leggere “Fairy Oak” di Isabella Gnone. Lettura molto piacevole. Sto amando la sua scrittura semplice, divertente e le illustrazioni incantevoli, che mi fanno venire voglia di riprendere in mano una matita e iniziare a disegnare.

Avendo acquistato i primi due volumi della nuova edizione, mi è stato regalato il calendario di Fairy Oak che mi accompagnerà per tutto il 2019.

Lo scorso anno avevo invece acquistato il calendario di IMAGINARIA con tema GODS OF ASGARD e illustrazioni di tredici artisti, compresa Livia De Simone, molto bello.

Amo questo genere di cose e mi piace collezzionarle, e una fissa un po’ come la collezione di vecchi e nuovi francobolli che facevo al liceo.

Invece vi voglio dare qualche anteprima e novità di questo mese.

Sempre di Elisabetta Gnone arriva il 29 ottobre 2018...

Le storie di Olga Di Carta- Misteriosa


Per gli amanti di Licia Troisi arriva il 30 ottobre 2018 il quarto volume della saga del Dominio..

La saga del dominio- L’isola del santurio


Un altra anticipazione fantasy è l’uscita, il 16 ottobre 2018, del quarto volume di “Miss Peregrine e La casa dei ragazzi speciali” di Ransom Riggs . Cover sempre inquitante…

La mappa dei giorni – Miss Peregrine e La casa dei Ragazzi Speciali

Risultati immagini per la mappa dei giorni miss peregrine

Invece per le novità, già arrivate in libreria, il 4 Ottobre 2018 è uscito il nuovo libro di Kerstin Gier. Mi incuriosice tantissimo.

Il castello tra le nuvole di Kerstin Gier

Risultati immagini per kerstin gier il castello tra le nuvole

Parlando di libri, ma a cui si ispirano i film, una notizia che mi ha fatto tanto piacere è, che sarà realizzato in due parti, il film tratto dal romanzo “Dune” di Frank Herbert.  Un libro di fantascienza letto per caso alcuni anni fa, pubblicato nel 1965, ma che è un cult per gli amanti del genere, come me.  A questo libro si è ispirato George Lucas per la creazione di Star Wars e chissà quanti altri autori, registi e sceneggiatori del genere.


Infine un film che uscirà nelle sale il 17 Gennaio 2019 (so che è un po’ lontano), ma che aspetto di vedere è “Maria Regina di Scozia”.

Trailer: https://www.mymovies.it/film/2018/maryqueenofscots/

Avendo finito di leggere “La colonna di fuoco” di ken Follett, di cui prima o poi scriverò la recensione, ambientato proprio nel regno delle due regine di Scozia e di Inghilterra, rispettivamente Maria Stuarda ed Elisabetta I e, vedere subito dopo il trailer del film, sono rimasta senza fiato. Amo i romanzi storici e, quelli scritti da Ken Follett sono magnifici.

Per oggi è tutto, aspetto di conoscere le date d’uscita di un libro che voglio assolutamente leggere, come il quarto volume di Cormoran Strike, già uscito in Inghilterra e che tra pochi mesi arriverà in Italia edito dalla Salani.

Buona lettura,

la vostra blogger Lucia.

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie!


Articolo in evidenza

“Rosie e gli scoiattoli di St. James” di Simonetta Agnello Hornby, George Hornby

07/10/2018 Recensione “Rosie e gli scoiattoli di St. James” di Simonetta Agnello Hornby, George Hornby

Rubrica Piccoli e Giovani Lettori

con

“Rosie e gli scoiattoli di St. James” di Simonetta Agnello Hornby e George Hornby

Ciao amici lettori grandi e piccoli,

oggi vi voglio parlare di un libro scritto a quattro mani da una madre e un figlio. Lei è la famosa scrittrice siciliana Simonetta Agnello Hornby e lui è Giorge Hornby. Insieme hanno scritto questo tenero libro per bambini.


Editore: Giunti (26 settembre 2018)
Lunghezza stampa: 98
Costo ebook 8,99 euro
Costo cartaceo 15,00 euro

Descrizione:Rosie ha nove anni e spesso, durante le vacanze, le capita di trascorrere il tempo sugli autobus rossi di Londra. I suoi genitori sono entrambi autisti e, quando i loro turni coincidono, non possono fare altro che portarla con loro per le strade della città. Nel giorno del referendum, i genitori portano Rosie al parco di St. James. La loro missione è trovare i famosi scoiattoli che lì hanno casa. Ma come mai non ve n’è traccia? E come mai, come le racconta il Custode del parco, i nidi sono vuoti e i pellicani si sono rifugiati sull’isola del lago? La grande avventura ha inizio proprio ai piedi di una grande quercia. Lì, un mondo segreto si rivela agli occhi di Rosie che si trova nel bel mezzo di una battaglia: volpi e ratti, originari del parco, vogliono scacciare una volta per tutte i nuovi arrivati per riappropriarsi delle loro terre, ma scoiattoli, pellicani e pappagalli sono pronti a resistere. Età di lettura: da 8 anni.


La mia opinione

Sono stata alla presentazione del libro insieme a mia figlia, proprio il giorno dell’ uscita del libro “Rosie e gli scoiattoli di St. James” e ho avuto anche modo di scambiare quattro chiacchiere con la stessa autrice. Essendo nativa di Palermo, l’autrice viene spesso in questa città, anche se lei vive a Londra, dove appunto è ambientata la storia di Rosie. Libro ovviamente acquistato e fatto autografare.

L’autrice è orgogliosa di avere scritto questo romanzo con suo figlio Giorge, anche perchè quando ti accorgi che chi ami non riesce più a stare in piedi, perchè una malattia colpisce i suoi muscoli e lo costringe in una sedia a rotelle, non puoi che continuare a sperare e  i libri, ti vengono in aiuto. Così scrivi con lui e lo aiuti a sognare di essere qualcun’altro, così credo abbia fatto con Giorge Hornby, suo figlio.

Rosie è una bambina di nove anni che vive a Londra insieme a sua madre e suo padre. Non è un’ inglese doc, anche se è nata in Inghilterra, perchè il suo papà è siciliano e sua madre è di origine giamaicana. Ha i nonni lontani e i suoi genitori, entrambi autisti dell’autobus a due piani londinese, devono fare i salti mortali per tenere Rosie quando non va a scuola. Così mentre i loro turni coincidono, uno dei due la porta con se a lavoro e, negli autubus,  incontra gente di tutti i tipi. La bambina ne è sempre affascinata, soprattutto quando i passeggeri raccontano delle storie, come Mrs Draper, una dolce vecchietta che, con i suoi racconti, le suscita l’interesse per gli scoiattoli di St. James.

Rosie “LA CHIACCHIERA”, così la chiamavano i suoi compagni, e persino i maestri facevano silenzio per ascoltare le sue storie fantasiose.

Rosie vive anche in un momento in cui Il Regno Unito deve decidere se rimanere in Europa o meno: la famosa Brexit. Ne sentiamo ancora  parlare. Ma come vivono questo momento i genitori di Rosie? Cosa capiscono della Brexit i bambini? E cosa succede nel parco di St. James dove gli scoiattoli non si vedono più?

Il giorno del Referendum è arrivato, e Rosie e i suoi genitori decidono di fare un picnic nel parco per cercare gli scoiattoli. Succederà qualcosa di magico e allo stesso tempo fondamentale per le sorti del parco.

Mentre all’esterno si vota per il Referendum e la vita degli inglesi sta per cambiare, anche nel parco di St James, la vita finora tranquilla degli animali che lo popolano, prenderà una svolta decisiva.

Ora, prima di chiamarla Rosie la Chiacchera, il suo primo nomignolo a scuola era stato “Scimpa”, perchè passava la maggior parte della ricreazione appesa alle sbarre del campo da gioco con la sua amica Jerry.

Un libro adatto ai bambini dagli otto anni in su, piccolo e delicato, proprio come  Rosie.

Mi è piaciuta molto anche la figura del papà Bruno che, arrivato dalla lontana Sicilia, decide di stabilirsi a Londra e, con passione, inizia a documentarsi su questa città per non essere da meno ad un cittadino brittanico nativo, anche se, come dice lui,  non c’ é nessuno, neanche i reali, inglesi puri al cento per cento.  Infatti un po’ intimorito di farsi sentire da altri, dice a sua figlia:

“Il vero nome dei reali non è Windsor, ma Saxe -Coburg- Gotha. Sono una famiglia tedesca che ha cambiato il cognome durante la Grande guerra, per dare meno nell’occhio. Attenta a chi lo dici, ad alcuni non piace ricordarlo.”

Questo piccolo romanzo, insegna che il posto che scegliamo come casa, non è il luogo dove siamo nati, ma il luogo dove stiamo bene. Un luogo fatto di affetti, amicizia e amore; un luogo dove le origini di ognuno uniscono, non dividono, perchè dalla forza e dal coraggio dell’altro si può trarre il bene comune.

Mostra anche, come a volte, l’atteggiamento degli adulti può non essere ben visto dai bambini.

I grandi avevano la capacità di rovinare tutto. E poi anche di mantenere in vita un litigio molto più a lungo  dei bambini…

Lo consiglio ai bambini che con la loro immaginazione possono sognare di vivere un’avventura come “Alice nel paese delle meraviglie” e agli adulti che, sommersi dal quotidiano e dalla vita caotica della città, vogliono fare un viaggio a Londra e, guardare con gli occhi di Rosie un mondo fatto di diversità e magia.

Il mio voto è di

4 pinguini lettori.

Per oggi è tutto,

spero che il libro vi abbia incuriosito: é veramente delizioso.

La vostra blogger Lucia.

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie!

Articolo in evidenza

04/10/2018 Intervista a Paolo Lanzotti e segnalazioni libri.

04/10/2018 Intervista a Paolo Lanzotti e segnalazioni libri

Ciao amici lettori,

ho il piacere di ospitare lo scrittore Paolo Lanzotti per un’interessante intervista e per segnalare due dei suoi libri.  Paolo Lanzotti ama scrivere e nella sua carriera ha ricevuto diversi premi. E’ una persona che conosce bene il mondo dell’editoria italiana e quindi non potevo non porgli delle domande che riguardano il  mondo degli scrittori in generale, ma anche il mondo dei blog ed il self publishing. Credo che le risposte che sono venute fuori da questa breve intervista possano servire a chi si affaccia al mondo dei libri per la prima volta, a chi vorrebbe vivere di sola scrittura, ma anche a chi crede che il libro nascosto nel cassetto possa cambiargli la vita. Vi consiglio di leggere l’intervista e di conoscere un autore che non ama farsi tanta pubblicità, ma che io ammiro per la sua umiltà e per quello che ha fatto nella sua vita: scrivere per noi sognatori e lettori. Io, da lettrice a volte un po’ selettiva, ho deciso di leggere i suoi libri e sono felice che mi abbia contattato.

Intervista a Paolo Lanzotti

  • Come è nata la tua passione per la scrittura? (Questa domanda è d’obbligo)

Credo che una passione del genere, per me come per altri, sia innata. Io scrivevo “raccontini” anche da bambino. Orribili, ma li scrivevo. Al massimo posso dirti quando la cosa è diventata una realtà concreta, fatta di sudore, speranze, delusioni, morti e rinascite. Insomma, quando la passione è diventata un “mestiere” e non solo un’aspirazione. Per me, questo momento è arrivato relativamente tardi, intorno ai venticinque anni. Fino ad allora, coltivavo sogni  musicali. Resomi conto che non avrei mai potuto operare seriamente in quel campo, mi sono chiesto cosa volevo fare. È stato in quel momento che, guardandomi dentro, ho (ri)scoperto la mia vera vocazione. E da allora, non l’ho più lasciata.

  • Quando hai scritto “Il libro di libri” ti sei ispirato a qualche scrittore in particolare?

Consapevolmente, no. Ma è fin troppo ovvio che, chi scrive, porta sempre con sé un bagaglio di ricordi ed esperienze da cui non può prescindere e che, spesso, agiscono in sottofondo, condizionandolo inconsciamente. Quindi è possibile che io mi sia ispirato a qualcuno senza rendermene conto.  O magari a più di uno. Ma credo che questo succeda a tutti.

  • Nella tua carriera di scrittore hai ricevuto diversi premi, sia per la letteratura rivolta ai ragazzi che per il genere giallo, con quale dei due generi ti senti più a tuo agio?

Non ho mai avuto preferenze di genere. Al contrario, mi è sempre piaciuto spaziare il più possibile. Per parafrasare il titolo di un noto romanzo, sono sempre andato “dove mi portava il cuore” in quel momento. Ho iniziato, molti anni fa,  scrivendo racconti rosa, che pubblicavo nelle riviste femminili, poi sono arrivati la fantascienza, il fantasy, i romanzi per ragazzi, i gialli storici. Ho seguito l’impulso, di volta in volta, senza mai specializzarmi. Da una parte è stato un bene, perché mi ha permesso di sperimentare un po’ di tutto, senza barriere, e imparare molte cose. Dall’altra parte (lo dico adesso, a distanza di anni) è stato anche un grosso sbaglio. Molti dei generi che ho inseguito, in Italia non funzionano, se non ti chiami John Smith. Se sei  Mario Rossi, per gli editori non esisti o quasi. Ovviamente, parlo degli editori di una certa categoria. Alla fine, quindi, dal punto di vista della mia “carriera”, gran parte di quel lavoro è risultato una perdita di tempo.  Ma mi sono divertito. E credo che questo sia importante.

  • Ho visto che hai pubblicato oltre che con case editrici di una certa rilevanza anche in selfpublishing,  pensi che quest’ultima forma di pubblicazione di libri sia il futuro, oppure credi che invece stia peggiorando la situazione e, in questo mondo ormai pieno di scrittori, sia solo di ostacolo a chi ha veramente talento?

Voglio essere assolutamente sincero. Ho pubblicato alcune cose in self publishing  solo quando ho perso ogni speranza di poterlo fare in altro modo. Ti faccio un esempio. Un mio romanzo di fantascienza, intitolato “Il selciato dell’inferno”, è stato finalista, in due anni successivi, al premio Odissea-Delos e al premio Urania-Mondadori. Nonostante ciò,  nessuno l’ha mai pubblicato. Che dovevo fare? Piuttosto che lasciarlo in un cassetto, me lo sono auto stampato. Risultato? L’hanno letto un paio di amici che ci tenevano. Sia detto senza polemica  per chi, invece, ci crede (e ho visto che sono molti), io nutro diverse perplessità sulla validità del self publishing, anche se non nego che possa essere una valida alternativa per alcuni. La mancanza di un “filtro”, di una selezione, di una scrematura alla base, fa sì che l’auto pubblicazione si presti a troppi equivoci e a troppe illusioni. Emergere in questo modo è difficilissimo e risulta interamente legato alle proprie capacità di auto promozione attraverso il web.  Io non sono mai stato capace di farmi pubblicità. Quindi, la cosa non fa per me. Ovviamente, il mio parere non ha alcun valore. Potrei sbagliare clamorosamente. Magari l’auto pubblicazione è davvero il futuro.  Se è così, temo che io ne resterò escluso.

  • In Italia si legge molto poco, si può vivere (sopravvivere) scrivendo libri?

Assolutamente no. Credo che, in Italia, non siano più di quattro o cinque gli autori che possono, o potrebbero, permettersi di vivere col solo mestiere di scrittore.  Tutti gli altri devono fare il “vile mestiere” che ti consente di portare a casa uno stipendio. Ovviamente, molti di questi fanno lavori inerenti la scrittura: il giornalista, il pubblicista, l’opinionista, l’editor in qualche casa editrice e così via. Ma si tratta comunque d’altro. Ho letto recentemente che la stessa cosa sta accadendo, ormai, anche in una realtà, ben più importante della nostra, come quella degli USA. Figuriamoci in Italia, dove noi lettori siamo membri di una specie in estinzione!

  • Una cosa che riguarda il mio mondo, pensi che i blog che parlano di libri, siano di aiuto agli scrittori e alle piccole e grandi case editrici?

Io credo di sì. E infatti, appena posso, mi rivolgo a chi ha la gentilezza di segnalarmi o recensirmi.  Giusto o sbagliato che sia, viviamo nella società dell’immagine, anche in senso figurato.  Bisogna farsi conoscere.  Come ti ho già detto, io non sono mai stato capace di auto promuovermi. Quindi sono molti grato a chi, come te, mi aiuta a farlo.

  • Per chi ha un libro chiuso nel cassetto e non ha il coraggio di mostrarlo agli altri, cosa consiglieresti?

Io sono nessuno. A dare consigli del genere mi sento un po’ ridicolo. Comunque, se proprio dovessi farlo, gli direi quanto segue:

“Scrivere è un hobby bellissimo. Se tutto ciò che desideri è divertirti, fallo e basta. Non curanti del fatto che qualcuno legga o meno i tuoi lavori. La sola cosa che conta è la tua soddisfazione. Se, invece, hai delle ambizioni, ricorda che, in Italia, pubblicare con una casa editrice di una certa categoria è come scalare una montagna. Chiediti fino a che punto sei disposto a sopportare fatica, frustrazioni, risposte negative, momenti di sconforto e delusioni di vario tipo. Se non fa per te, lascia perdere. Ma se sei abbastanza tenace, e hai un libro nel cassetto, buttati. Tenerlo là non serve a niente. Lavoraci fino allo sfinimento. Sii aperto ai consigli e alle critiche. Non stancarti mai di cercare la perfezione e non credere mai d’esserci arrivato. Poi, quando sei sicuro di non poter fare di più, manda la tua opera in giro. Provaci. Pubblicare non è impossibile, è solo difficile. Qualche editore è ancora disposto a leggere i dattiloscritti direttamente. Poi ci sono i concorsi letterari. Ci sono le agenzie che valutano gli inediti (a pagamento, ma è un prezzo che bisogna accettare). Le vie esistono. E non è detto che tu non sia uno di quei fortunati che fanno centro al primo o al secondo colpo. In fondo, ottimismo e speranza, se non diventano illusioni, sono i motori della vita. Non è così?“

Grazie mille Paolo, sei stato illuminante. Spero che i tuoi libri possano avere il succeso che meritano.

Di seguito trovate le segnalazioni di due interessantissimi libri di Paolo Lanzotti:

  • “ll libro di libri”, un fantasy per ragazzi.
  • “La voce delle ombre””, un giallo vincitore del premio “Alberto Tedeschi”, MONDADORI, 2016

Il libro di libri


Copertina flessibile: 174 pagine
Editore: Curcio; New minds edizione (2 marzo 2017)
Collana: New minds
Genere: fantasy
Costo cartaceo  12,90
Per ragazzi 12/16 anni

Sinossi

Luca è un ragazzo di 15 anni che ha da poco perso il padre. La perdita l’ha scosso parecchio, portandolo a rifiutare la normale vita di un adolescente. Un giorno entra per caso in una libreria e viene quasi costretto apprendere in prestito un volume speciale: il Libro di Libri. Il volume ha la particolarità di avere le pagine completamente bianche e di rivelarsi solo a chi è davvero interessato a conoscere la storia che contiene. Luca comincia a leggerlo con l’intenzione di scoprire il trucco. Ma, poco a poco, suo malgrado, la storia lo prende. Iniziano così due vicende che s’intrecciano fra loro, due avventure apparentemente lontane ma che si ritrovano ad avere tanto in comune.


La voce delle ombre


Copertina flessibile: 240 pagine
Editore: Mondadori (28 novembre 2017)
Collana: Oscar gialli
Genere: Giallo
Costo ebook: 3,99 euro
Costo cartaceo: 12 euro

Sinossi

Venezia, agosto 1849. Un caso per lo sbirro Teodoro Valier. Da un anno Venezia resiste all’assedio degli austriaci, ma la disfatta è alle porte. La sente nell’aria l’ex sbirro della polizia asburgica Teodoro Valier, chiamato da Daniele Manin, l’uomo che regge le sorti della rivoluzione, a risolvere un caso di omicidio. Con la pioggia incessante di granate, la penuria di cibo e l’epidemia di colera che falcidia la popolazione, sembra quasi uno scherzo: quando non si sa nemmeno dove seppellire i cadaveri, uno in più che differenza può fare? Purtroppo la vittima è un valoroso combattente ostile a Manin, che qualcuno potrebbe additare come mandante del delitto, e dunque s’impone di scoprire quanto prima la verità.


Biografia dell’autore

Paolo Lanzotti

Nato a Venezia. Laureato in filosofia all’università di Padova. Lettore onnivoro, con predilezione per la divulgazione storica e quella scientifica. Ama la musica classica e il teatro di prosa.  Indirizzo email: paolo.lanzotti@gmail.com  www.facebook.com/paololanzottiscrittore/

Bibliografia personale (aggiornamento 2017) limitata alla narrativa in volume. Ometto racconti e articoli.

Romanzi

  • “I tempi del domani”, Perseo Libri, 1997
  • “Le parole magiche di Kengi il Pensieroso”, Piemme, 1998
  • “Il segreto dello scriba”, Piemme, 2004
  • “Il magico mondo di Honn”, Gruppo Albatros-Il filo, 2009
  • “Il segreto di Kregg”, Delos Books, 2010
  • “La voce delle ombre” – Il Giallo Mondadori n. 3148 – ottobre 2016, poi Mondadori Oscar gialli, 2017
  • “Il Libro di Libri”, Armando Curcio editore, 2017
  • La verità è un’ombra, Watson” – Il Giallo Mondadori – serie Sherlock – 2017

Pubblicazioni all’estero.

  • “Kengi y la magia de las palabras”, SM, Madrid, 1999
  • “El secreto del escriba”, ViaMagna, Barcelona, 2007

Premi letterari

  • Vincitore del premio “Il Battello a Vapore”, PIEMME, 1997
  • Vincitore del premio “Odissea”, DELOS, 2009
  • Vincitore del premio “Alberto Tedeschi”, MONDADORI, 2016
  • Finalista al premio  “Odissea”, Delos, 2011
  • Finalista al premio “Urania”, Mondadori, 2012
  • Finalista al premio  “Alberto Tedeschi”, Mondadori, 2015
  • Finalista al premio  “Odissea”, Delos, 2015

Per oggi, amici, è tutto, spero che questo articolo sia stato di vostro interesse. Io ho impiegato un po’ di tempo a scriverlo e a sistemarlo, perchè non è facile gestire un blog, soprattutto quando si ha un famiglia e un lavoro, ma ho messo come sempre tanto impegno e passione, ma anche sacrificio nel ritagliarmi il tempo necessario. Sono comunque contenta di avere pubblicato questa intervista e di avere dato un po’ di visibiltà ad alcuni dei romanzi scritti da Paolo Lanzotti.

A lui faccio un grosso in bocca a lupo per i suoi progetti futuri e a tutti voi che avete letto fino in fondo questo articolo, grazie,

la vostra blogger Lucia.

I commenti e le vostre opinioni sono sempre graditi. Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook, istagram  o google+. Grazie!

Il materiale usato ( sinossi, cover e bibliografia) è stato fornito dall’autore a fini pubblicitari.

Articolo in evidenza

News Shadowhunters

03/10/2018 News Shadowhunters

Tour Poster del finale di Dark Artifice
Queen of Air and Darkness”

Ciao amanti del mondo Shadowhunters,

so che è da un po’ che non scrivo di questo mondo fatto di angeli e demoni,  ma mi ero perso un po’ in altre faccende.

Siamo già arrivati al settimo racconto  di “Fantasmi del mercato delle ombre” della nostra amata scrittrice Cassandra Clare e di altri autori, ma non vi ho neanche mostrato le cover del quinto e del sesto. Mea culpa.

Prima però, rimanendo in tema Shadowhunters e libri della Clare, vi informo che l’autrice sta lavorando al seguito di  “A Long Conversation” ( La festa di fidanzamento) che abbiamo trovato nel libro “Il signore delle ombre” della serie Dark Artifices. 

Inoltre l’11 settembre è uscito l’ultimo libro della serie Magisterium: The golden Tower. Una serie che prima o poi leggerò.

Di seguito vi mostro in ordine di uscita i racconti mensili di ” Fantasmi del  mercato delle ombre” che vi ricordo alla fine delle pubblicazioni uscirà in un unico volume in ebook e cartaceo, non prima della fine del 2018. I racconti attualmente sono solo in versione ebook. (Costo ebook 2,99 euro)

Inoltre vi lascio un’anticipazione: la cover americana dell’ultimo racconto di “Ghosts of the shadow market”  che uscirà il 13 novembre 2108.

I protagonisti della storia sono Jem Carstairs and Tessa Gray finalmente insieme dopo un secolo. Jem e Tessa sono i protagonisti di “The infernal device”. Una delle serie che ho più amato del mondo Shadowhunters. Credo che leggerò almeno questo racconto, prima della pubblicazione dell’intero volume di “Fantasmi del mercato delle ombre”.

Through blood through fire

Mettiamo al solito a confronto le fantastiche cover americane con quelle italiane edite da Mondadori. Speriamo che  quando sarà pubblicata la raccolta di “Ghosts of the Shadows market” la copertina sarà più bella e accattivante.

The Land I Lost  (9 ottobre 2018)


The wiched ones  (11 settembre 2018).

Sinossi Parigi, 1989. È notte fonda, Céline Montclaire, in preda alla disperazione, vagabonda per le vie della sua amata ville de la lumière, dove, ancora una volta, spera di trovare rifugio. Durante il suo vagare incontra una donna misteriosa che la condurrà a scoprire un segreto riguardante il capo del Circolo, Valentine Morgenstern. Quest’ultimo, poi, di lì a poco, la sorprende con una proposta sconvolgente, promettendole la libertà dalla famiglia che le ha inflitto così tanta sofferenza e il cuore dell’uomo di cui è segretamente innamorata. A una condizione, naturalmente, perché tutto nel loro mondo ha un prezzo.


Sinossi Londra, dicembre 1940 Sono passati ormai tre anni da quando Tessa Gray ha perso il suo amatissimo marito e ancora fatica a trovare una ragione per continuare a vivere. Persino la sua adorata città sembra in lutto per il suo Will, ora che la guerra sta riversando morte e distruzione nelle sue strade. Per fortuna Tessa ha Catarina Loss accanto a sé. Entrambe lavorano come infermiere in uno degli ospedali della città dove, grazie ai loro incantesimi, lottano ogni giorno per salvare la vita ai mondani feriti. Una notte, nel pieno della loro attività, giunge in ospedale una vecchia conoscenza di Tessa, Jem, il suo Jem, l’unica anima, oltre a Will, che abbia mai amato. Le sue condizioni sono disperate, ma Tessa non può accettare di perdere anche lui…


Qualcuno di voi ha letto i racconti dei “Fantasmi del mercato delle ombre”? Vi piacciono le cover e il nuovo poster del tour che accompagnerà Cassandra Clare per l’uscita dell’ ultimo e attesissimo libro di Dark Artifices: La regina dell’aria e delle tenebre? Lasciate un’opinione o un commento, se vi va.

A presto,

la vostra blogger Lucia.

Articolo in evidenza

Vincitore Evento nuovo banner per il blog

1/10/2018 Vincitore Evento nuovo banner per il blog

Ciao cari amici, grazie a tutti voi, creatori di mondi e sognatori, di aver partecipato all’ Evento nuovo banner per il blog “Creatori di mondi” I vostri consigli di lettura sono stati preziosi. Alcuni più di altri.

Di seguito i libri che mi avete consigliato:

  1. ““Mille splendidi soli” di Hosseini. Consigliato da Marco Babbini.
  2. “Il conte di Montecristo” di Alexandre Dumas. Consigliato da Diletta Veluti.
  3. “La Melodia della Luce e dell’Ombra” di Claudia Piano. Consigliato da Buona Lettura.
  4. “Collezione Privata” di Eveline Durand Consigliato dal Mondo di Simis
  5. “A little white lie” di Marchetti Samila Yumi Consigliato da Claudia Piano
  6. “La serie di Armonia” di Claudia Piano e “la serie delle cronache degli elementi” di Laura rocca. Conisgliati da Barbara Ponti
  7. “Nerone” di Margaret George (uscito da pochissimo), “Gioco Crudele” di John Saul (vecchiotto ma si trova), e due (vecchi) ma bei romanzi di Eric Van Lustbader Consigliati da Francesca A. Vanni.
  8. “Cuore nero” di Amabile Giusti da Virgini.

Molti di questi libri sono molto interessanti e mi piacerebbe leggerli.

 Ma arriviamo al dunque. Dato che non è affatto facile scegliere, ho deciso, come già avrete capito, di estrarre il numero.

Il numero è stato estratto all’orario stabilito e data stabilita (ore 9:00 dell’ 1 ottobre 2018). Di seguito potete vedere l’immagine dell’estrazione.

Il vincitore è il numero 1 Marco Babbini. Complimenti! 

Nelle prossime ore verrà contattato dalla sottoscritta.

E per oggi è tutto, ringrazio tutti voi che avete partecipato, chi ha condiviso e chi si è iscritto al blog. Spero che continuerete a seguirmi.

A presto,

la vostra blogger Lucia.

Articolo in evidenza

EVENTO NUOVO BANNER PER IL BLOG “CREATORI DI MONDI”

Evento concluso

16/09/2018 EVENTO NUOVO BANNER PER IL BLOG “CREATORI DI MONDI”

Ciao cari lettori, come qualcuno ha potuto notare nei miei profili social, ho apportato alcuni cambiamenti.  Non lo facevo dalla nascita del blog, quindi ci voleva una ventata di aria fresca.

Anche il banner del blog è stato cambiato. Questa volta mi è stata di aiuto un’ illustratrice, Yukimoe che, in un cielo da sogno, ha inserito l’ immagine di una giovane donna, come la sottoscritta, con in mano un libro. Lo stile è fumettistico, ma almeno vi fate un’idea di come sono apparsa agli occhi di un’artista.

Yukimoe è stata brava e paziente, perché non è facile assecondare le richieste di qualcuno, soprattutto se questa qualcuno ama il disegno e nella propria vita sognava di realizzare fumetti, ma lei è stata fantastica. Grazie Yukimoe!

Per chi volesse dare un’occhiata a suoi lavori vi lascio il link della sua pagina facebook: Yukimoe

Invece per chi non ha ancora visto la nuova immagine dei miei profili social, la ripropongo. E’ realizzata dalla sottoscritta, quindi non è un granché, come dice mio marito: un’accozzaglia di tutto.

Ho inserito alcuni dei libri, dei film e delle serie tv che mi hanno appassionato negli ultimi anni.

Stranger Things è stata la serie tv che mi ha spinto ad aprire il blog, perché mi ha riportato indietro nel tempo e mi ha fatto venir una gran voglia di condividere la mia passione per i libri, le serie tv e i film.

X files serie cult che ho amato tantissimo: non ci dormivo la notte.

La serie di libri “Shodowhunters “ di Cassandra Clare che mi ha conquistato e mi ha portato a creare una pagina dedicata  all’interno del blog  https://creatoridimondi.net/shadowhunters/.

Infine “La bussola d’oro” di Philip Pullmann , parte della trilogia di “Queste oscure materie” che mi ha preso in tutti i sensi. Il libro fantasy che in assoluto amo a pari merito con  la saga di “Harry Potter”.

“Once Upon a time”, serie tv uscita alcuni anni fa vista anche in lingua originale e che sto rivedendo volentieri con mia figlia.

Naturalmente sono tante altre le immagini che avrei inserito: Star Wars, i libri di Asimov, i film Marvel, le mie serie tv preferite attuali e non, libri e  fumetti. Ma il blog è nato proprio per questo, per parlare di queste mie passioni, quindi ci sarà tempo per dedicare uno spazio anche a loro.

Ritornando al nuovo banner del blog, per festeggiare il cambio look, dato che non ho neanche scritto un post per il primo compleanno del blog che ricade nel mese di febbraio, regalo un buono amazon del valore di 5 euro a chi seguirà queste semplici regole.

REGOLE PER PARTECIPARE ALL’EVENTO NUOVO BANNER PER IL BLOG “CREATORI DI MONDI”

REGALO BUONO AMAZON 5 EURO

Commentare nel blog scrivendo : Partecipo e condivido (nel vostro blog, social, etc).

Scrivere quale è stato il libro che avete letto e amato di più negli ultimi mesi, spiegando il perché ( i vostri consigli sono importanti).

Seguitemi, se vi va,  sui social (instagram, facebook, google+) o se preferite iscrivetevi alla newsletter del blog.

Condividete questo evento, soprattutto per far conoscere il mio blog.

Riceverete un  numero. Non ci sarà estrazione se il numero dei partecipanti sarà inferiore a 20 (solitamente è così, ma non si sa mai),  ma sceglierò il commento che mi è piaciuto di più. Nel caso in cui si supererà il numero di 20 partecipanti. Al termine del periodo del giveaway, si procederà con l’estrazione a sorte.

Ricordate di commentare esclusivamente questo post nel blog . Non si accettano  commenti da altre parti

Avrete tempo fino alla mezzanotte del 30 settembre.

Il vincitore verrà contattato dalla sottoscritta e il nome sarà pubblicato sul blog.

Prima di concludere questo post, saluto tutti i miei amici lettori, i miei amici blogger vecchi e nuovi. Trovate i loro banner nella pagina affiliazioni blog amici https://creatoridimondi.net/affiliazioni-blog-amici/

Per oggi è tutto,

la vostra blogger Lucia.


COMUNICAZIONE

L’estrazione verrà effettuata alle ore 9:00 del 1/10/2018