News Shadowhunters – Cover Reveal

23/06/2018 News Shadowhunters

Ciao amici del mondo Shadowhunters,

continuano le pubblicazioni dei racconti mensili dei “Fantasmi del Mercato delle ombre” firmati Cassandra Clare e altri autori. Per il momento li trovate solo in ebook e sono editi dalla Mondadori.

Sotto trovate un riepilogo delle uscite e anche l’anticipazione del mese di luglio.  Ho inserito sia le cover italiane dei racconti che quelle americane. Come succede ultimamente le cover d’oltreoceano sono sempre migliori e in questo caso il paragone non regge.  L’unica cosa che salta all’occhio sono i colori diversi delle cover italiane per ogni racconto pubblicato. Questa è un’idea simpatica.

Voi che ne pensate? Qualcuno di voi ha già letto qualche racconto dei “Fantasmi del Mercato delle ombre”? Io non ancora…Aspetto come sempre le vostre opinioni in merito.

Infine è uscita la cover americana del primo volume della nuova serie,  The Red Scrolls of Magic (The Eldest Curses 1, con Wesley Chu) che uscirà il 2 Aprile 2019. I protagonisti sono Alec e Magnus Blane. Arrivate fino in fondo alla pagina per scoprirla.


Fantasmi del Mercato delle Ombre – 4. Un doloroso destino

In arrivo il 10 luglio 2018

Il quarto racconto della nuovissima serie Fantasmi del Mercato delle Ombre firmata da Cassandra Clare con Sarah Rees Brennan, Maureen Johnson, Kelly Link, Robin Wasserman.

Fantasmi del Mercato delle Ombre - 4. Un doloroso destino di [Clare, Cassandra]




Fantasmi del Mercato delle Ombre – 3. Croce e delizia

Every Exquisite Thing (Ghosts of the Shadow Market Book 3) by [Clare, Cassandra, Johnson, Maureen]

Il terzo racconto della nuovissima serie Fantasmi del Mercato delle Ombre firmata da Cassandra Clare con Sarah Rees Brennan, Maureen Johnson, Kelly Link, Robin Wasserman.

Fantasmi del Mercato delle Ombre - 3. Croce e delizia di [Clare, Cassandra]

Costo ebook 2,99

Link d’acquisto qui

Trama

Anna, primogenita di Gabriel e Cecily Lightwood, si è sempre sentita “diversa”. A disagio nei panni della dama schiva e raffinata che la società le vorrebbe imporre, si sente molto più bella e sicura di sé in abiti maschili. Affascinante, di grande eleganza e molto, molto pericolosa, come ogni libertina che si rispetti pure lei ha una storia alle spalle che l’ha resa tale. Tutto ha avuto inizio una sera, durante una cena in casa dell’Inquisitore Bridgestock, quando il suo sguardo si è posato su due occhi del colore dell’oro fuso. Un incontro inaspettato che ha sorpreso Anna e l’ha condotta verso una storia d’amore destinata a cambiare per sempre la sua vita.


Fantasmi del Mercato delle Ombre – 2. Verità nell’ombra

Cast Long Shadows (Ghosts of the Shadow Market Book 2) by [Clare, Cassandra, Brennan, Sarah Rees]

Il secondo racconto della nuovissima serie Fantasmi del Mercato delle Ombre firmata da Cassandra Clare con Sarah Rees Brennan, Maureen Johnson, Kelly Link, Robin Wasserman.

Costo ebook 2,99 euro

Link d’acquisto qui

Matthew Fairchild è il figlio dai capelli d’oro di Charlotte, il Console, la personalità più importante tra gli Shadowhunters. Gode dell’amore incondizionato della famiglia e del suo parabatai James Herondale e non sembra nutrire grande interesse per le consuetudini dei suoi simili. Le sue giornate, votate all’arte e alla bellezza, sono funestate da un terribile sospetto che lo induce a commettere il peccato più grave di tutta la sua vita. Qualcosa che non riesce a confessare né al suo parabatai né agli altri Shadowhunters a lui vicini, e che, come ogni segreto, se tenuto nascosto per troppo tempo, potrebbe finire per uccidere la sua anima.


Fantasmi del Mercato delle Ombre – 1. Il figlio dell’alba

Son of the Dawn (Ghosts of the Shadow Market Book 1) by [Clare, Cassandra, Brennan, Sarah Rees]

Il primo racconto della nuovissima serie Fantasmi del Mercato delle Ombre firmata da Cassandra Clare con Sarah Rees Brennan, Maureen Johnson, Kelly Link, Robin Wasserman.

Costo ebook 2,99

Link d’acquisto qui

New York, 2000 — I Lightwood, gli Shadowhunter che gestiscono l’Istituto di New York, sono in attesa del nuovo membro della famiglia: Jace Wayland, figlio del parabatai di Robert Lightwood, rimasto orfano dopo la morte del padre. Alec e Isabelle non sono del tutto certi di volere un altro fratello, ma i loro genitori non si curano di rassicurarli, distratti come sono dalle pessime notizie che Fratello Zaccaria e Raphael Santiago, vice del clan newyorkese dei vampiri, hanno portato loro dal Mercato delle Ombre.


Cover Reveal

The Red Scrolls of Magic (The Eldest Curses)

In arrivo il 2 Aprile 2019


Nei prossimi giorni non sarò molto assidua e credo che prenderò una pausa per motivi personali e lavorativi. Anche se lavorare al blog mi piace moltissimo, mi prende anche troppo tempo, e in questo momento ogni minuto è prezioso. Appena mi metterò in pausa lascerò un post nella homepage. Intanto mando un grosso abbraccio a tutti.

A presto,

Lucia M.

 

“Creatori di mondi”  vive delle vostre opinioni, oltre che dei miei post, lasciate pure un commento se vi va. Sono sempre felice di leggerli. 

Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook o google+. Grazie. 

 

“Il Ciclo Magico di Gredin” e “Sull’Orlo del precipizio” di Marco Babbini

22/06/2018 Segnalazione Autori emergenti

Ciao,  amici lettori e amanti del fantasy,

oggi vi presento un autore che con i suoi sogni e le sue idee vuole raggiungere un po’ tutti.

Attualmente ha scritto due romanzi: il primo, in ordine di tempo,  è un genere contemporaneo , “Sull’orlo del precipizio”, scritto in un momento particolare della sua vita, dove la vita vissuta dell’autore si mescola alla vita dei personaggi creati da lui;  il secondo, La profezia di Gredin”,  invece fa parte di una saga fantasy, Il Ciclo Magico di Gredin” che trova le sue radici nel classici come “La spada di Shannara” di Terry Brooks, a cui l’autore è particolarmente legato.

Credo che ci siano scrittori che mettono tanto nella stesura del proprio libro: Marco Babbini è un autore che crede in quello che fa, nonostante i tantissimi impegni, e attraverso i suoi due romanzi apparentemente così diversi, vuole lasciare un messaggio di speranza ai suoi lettori.


Genere fantasy

Il Ciclo Magico di Gredin di Marco Babbini

“La Profezia di Gredin”

Titolo: La Profezia di Gredin
Titolo della saga: Il Ciclo Magico di Gredin
Autore: Babbini Marco
Casa Editrice: Youcanprint
Numero pagine: 283
Range d’età a cui è indirizzato: +14 anni
Prezzo ebook: 1,49 euro
Prezzo cartaceo: 19,90 euro
Link d’acquisto ebook: https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-fantasy-generale/la-profezia-di-gredin-
9781326818838.html
Link d’acquisto cartaceo: https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-fantasy-generale/la-profezia-di-gredin-
9788827804285.html

Trama

Il mondo magico sta tornando.

Salmorian, l’eremita membro del Sacro Collegio, la congregazione di studiosi che salva-guarda l’armonia tra le popolazioni del mondo conosciuto, informerà il re dei Troll di ciò che sta accadendo: le forze che consentono la presenza della magia stanno gradualmente prendendo il sopravvento. Chiunque entrerà in possesso della Pietra Rubina e riuscirà a ricomporre il magico amuleto, porrà termine alla guerra in atto e si confronterà con il ritorno della magia.

Uno sparuto gruppo di soldati Troll, agli ordini del comandante Edonof, partirà alla sua ricerca, inoltrandosi nel territorio degli Uomini.

Gli ostacoli disseminati lungo il percorso metteranno a dura prova la determinazione e il coraggio del comandante Edonof, nonché l’abilità militare e forza fisica di un eremita inviato in loro aiuto da Salmorian.

Ma avvenimenti imprevisti condurranno i personaggi della storia verso un futuro incerto e inaspettato…

Cosa dice l’autore di questo romanzo:

“Ho iniziato a scrivere le prime pagine di questo romanzo diversi anni fa, in un evidente stato di ispirazione, dopo che avevo letto l’ennesimo libro fantasy. E’ rimasto nel cassetto per tanto tempo, poi mi sono deciso di riprenderlo in mano e continuare a inventare storie e personaggi. Dapprima con lentezza, poi in diversi mesi l’ho finito, in altri mesi ancora l’ho rivisto, digerito, rettificato e infine auto pubblicato. Una gestazione piuttosto sofferta, ma attenderò con trepidazione il vostro responso.

Il libro presenta tutti gli elementi che caratterizzano un fantasy.

Si parla di magia, di battaglie tra popolazioni, e di avventure affrontate, in questo caso, principalmente per impossessarsi di un potente amuleto che può portare pace o, se cade in mani sbagliate, scatenare una devastante guerra.

Si parlerà dell’eterna lotta tra il bene e il male, di amicizia, di sofferenza e dolore, ma anche di gioia e di senso di pace, e di appartenenza.

Si parlerà dei draghi, le creature per definizione magiche, che compariranno definitivamente alla fine del romanzo, preannunciando altre avventure oggetto di  storie ancora da pubblicare.

Ma quello che caratterizza questo romanzo è in principal modo la ciclicità tra il mondo materiale e quello magico. Un’alternanza che si collega alla manifestazione della stessa magia. A distanza di centinaia d’anni, le energie che sottendono gli eventi magici si dissolvono per poi ripresentarsi dopo tanto tempo con cambiamenti e evoluzioni inaspettate e incontrollabili.

E il romanzo inizia proprio quanto il mondo magico sta tornando, con eventi che solo gli eremiti, coloro che detengono la magia, riescono a percepire.”

Breve estratto…

«Circa milletrecento anni fa il territorio, come lo conosciamo oggi, era molto diverso. Al centro delle terre, in cui adesso dimora il popolo degli Uomini, si estendeva a perdita d’occhio un enorme lago salato. Divideva le terre in tre parti diverse, abitate dagli Uomini, dai Troll e dagli Elfi.
Ogni razza era depositaria di una magia.
Gli Uomini possedevano la magia della mente, gli Elfi la magia della natura e i Troll la magia del cuore.
Ciascuna popolazione la utilizzava a fin di bene. Esisteva un’armonia naturale nel modo di vivere di
ciascuno e la magia consentiva di preservare tale armonia.
Tutto ciò durò per moltissimo tempo, fino a quando, circa settecento anni or sono, Mordovil, un Troll,
Abenof, un Uomo e Ramedesh, un Elfo, non misero fine al periodo di pace. La brama di potere scatenò nei tre una volontà maligna, quella di diventare i padroni assoluti di tutti i territori conosciuti.
Insieme entrarono in possesso di un talismano di enorme potenza, creato da tutte le genti, fondendo al suo interno le tre energie possedute. Attraverso esso portarono a sé, per aiutarli nel loro disegno di dominio, i draghi neri che abitavano oltre il mare di Cordoval, nell’isola di Lammen. L’amuleto era formato da un bastone di legno d’ulivo con incastonata, in cima a esso, una pietra rossa chiamata Pietra Rubina. Esso aveva la capacità di comunicare con i possenti animali alati, trasmettendo la volontà del suo possessore, e allo stesso tempo di amplificare la forza della mente.»


Genere Contemporaneo

“Sull’Orlo Del Precipizio” di Marco Babbini

Titolo: Sull’Orlo Del Precipizio

Casa Editrice: Youcanprint

Numero pagine: 228

Range d’età a cui è indirizzato: +14 anni

Prezzo ebook: 1,49 euro

Prezzo cartaceo: 15,00 euro

Link d’acquisto ebook: https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/sullorlo-del-precipizio-9788893329668-ebook.html

Link d’acquisto cartaceo: https://www.youcanprint.it/fiction/fiction-generale/sullorlo-del-precipizio-9788892682535.html

Trama

Quattro diverse storie si intrecciano in una delle tante città italiane, nel periodo in cui la grave crisi economica ha messo in difficoltà le famiglie e le imprese.

I vari personaggi cercheranno in tutti i modi di porre rimedio ai disagi creati dal momento tragico che stanno attraversando.

Chi accetterà un aiuto esterno proveniente dai propri genitori o si vedrà costretto ad accettare lavori umili ma pur sempre decorosi. Chi si rifugerà nel denaro facile, percorrendo una strada che aveva abbandonato tempo addietro, quella della delinquenza legata allo spaccio della droga. Chi da imprenditore troverà soluzione, in un periodo di profonda depressione, nell’atto estremo del suicidio sbloccando emozioni intense nella propria famiglia. Chi, infine, rischierà di cadere in un abisso senza ritorno, vedendo sfumare un sogno che finalmente era riuscito a realizzare: l’adozione di un bambino che la disoccupazione improvvisa renderà irrealizzabile.

Si troveranno a affrontare problemi finanziari e sociali che metteranno a dura prova i legami famigliari e gli affetti delle persone più care.

Ma a volte eventi fortuiti e concatenanti permettono di abbattere gli ostacoli che si frappongono al raggiungimento della propria felicità.

E’ fondamentale non perdere mai la speranza.

Cosa dice l’autore di questo romanzo:

“Questo libro, di tutt’altro genere, l’ho scritto di getto nell’arco di un paio di mesi (e non è poco per me, che di tempo a disposizione non ne ho tanto), in un momento in cui mi trovavo in uno stato d’animo particolarmente triste. Uno sconforto dovuto al periodo di crisi economica che stiamo tuttora attraversando.

Quattro diversi protagonisti, con le rispettive famiglie, intrecceranno le loro vite in modo quasi sempre casuale, cercando di risolvere problemi personali o famigliari scatenati dalla crisi che ha attanagliato tante persone e aziende.

Inutile dire che in questo libro ho lasciato un po’ di me stesso, soprattutto nei personaggi, caratterizzandoli in tante cose. Nel modo di pensare, nelle inclinazioni verso certi aspetti della vita, nell’intendere il senso della famiglia e dell’amicizia, nello spiegare le motivazioni che hanno portato il paese alla depressione. Anche nel descrivere i luoghi dove si svolgono le vicende ho richiamato alcune caratteristiche della città dove ho vissuto da ragazzo e altre che ho visitato.

Ma credo di aver infuso ciò che più mi contraddistingue, e cioè la speranza e l’ottimismo che occorre possedere nell’animo affinché le cose vadano per il meglio anche nei momenti più bui.”

Breve estratto..

Lacrime piene di dolore uscirono dai suoi occhi come non aveva mai provato prima. Uno strappo tremendo, che aveva sentito solo negli aborti precedenti, si riproponeva in quell’attimo e si rese conto che non voleva richiuderlo ma dargli libero sfogo. 

Da quel varco aperto non fece uscire la rassegnazione, ma una determinazione che non lasciava scampo alcuno. Un riscatto alle perdite subite, un urlo disperato e protettivo. L’urlo di una mamma al proprio figlio.

«Noooo, piccolo mio non mi lasciare.» Con la voce rotta dall’emozione, Chiara si spostò e si inginocchiò allargando le braccia.

Il bimbo incrociò il suo sguardo e si lanciò in avanti, liberandosi della stretta. Quel muro che era stato eretto per confonderlo e isolarlo si era sgretolato in un istante.

Damien attraversò la stanza e si buttò tra le braccia di Chiara.

«Mamma ti voglio bene.» Erano le uniche parole che il bimbo  aveva detto in italiano e di fronte ad esse Chiara spalancò il suo animo più profondo.

Sentiva il corpo di Damien contro il suo, come se in realtà ne facesse parte, e il suo cuore batteva all’unisono con quello del figlio. Ne sentiva il respiro, ne percepiva i pensieri mentre le lacrime scorrevano sulle guance e si confondevano con le sue.


Breve biografia dell’autore

Babbini Marco nasce a Fossombrone il 2/3/1962, in provincia di Pesaro e Urbino, e vive a Colli al Metauro dall’anno 2007. Attualmente è impiegato nella Pubblica Amministrazione in qualità di funzionario tributario. E’ sposato con Maria Grazia e padre di due figli di 15 e 14 anni.

Il primo libro di cui abbia viva memoria e probabilmente il primo che abbia letto con passione, nel lontano 1977, gli era stato passato dall’amico Bruno che lo aveva divorato in una sola notte. Si trattava di La Spada di Shannara di Terry Brooks. Da quel momento non ha mai smesso di leggere, soprattutto romanzi di genere fantasy, preferibilmente epico, ma non disdegna assolutamente altri tipi di lettura e generi: chi più ne ha più ne metta.

Ovviamente il primo libro che ha iniziato a scrivere appartiene all’universo dei personaggi e animali fantastici che popolano le storie norrene. Anche se poi ha subìto una leggera digressione nelle vicende legate alla crisi dei nostri tempi e ha scritto un romanzo dal titolo Sull’Orlo Del Precipizio, autopubblicato con Youcanprint.

Un’ altra cosa di cui non può fare a meno, altrimenti va in crisi di astinenza (altroché polverine bianche o caffè o sigarette), sono i film.

E non può perdersi i documentari e le trasmissioni a carattere scientifico dei signori Angela.

Attualmente ha iniziato il secondo libro della saga Il Ciclo Magico di Gredin: il primo romanzo, intitolato La Profezia di Gredin, è stato pubblicato in selfpublishing con Youcanprint a dicembre 2017.

E altre idee svolazzano in testa …


Spero che questi due romanzi vi abbiano incuriosito. Io personalmente, come amante del genere fantasy, sono curiosa di leggere “La profezia di Gredin”.

In attesa della nuova uscita del secondo volume del “Ciclo Magico di Gredin”, ne approfitto per fare un grosso in bocca a lupo all’autore Marco Babbini, e salutare voi, cari amici che mi seguite sempre.

A presto,

Lucia M.

“Creatori di mondi”  vive delle vostre opinioni, oltre che dei miei post, lasciate pure un commento se vi va.

Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook o google+. Grazie. 

 

 

Recensione Annientamento di Jeff Vandermeer

15/ 06/2018 Recensione

Annientamento di Jeff Vandermeer

Trama:

Per trent’anni l’Area X – un territorio dove un fenomeno in costante espansione e dall’origine sconosciuta altera le leggi fisiche, trasforma gli animali, le piante, sembra manipolare lo stesso scorrere del tempo – è rimasta tagliata fuori dal resto del mondo. La Southern Reach, l’agenzia governativa incaricata di indagarne gli enigmi e nasconderla all’opinione pubblica, ha inviato numerose missioni esplorative. Nessuna però è mai tornata davvero dall’Area X: chi, inspiegabilmente, ricompariva al di qua del confine era condannato a un destino peggiore della morte. Questa volta, però, sarà diverso: la dodicesima missione è composta unicamente da donne. Quattro donne che non conoscono nulla l’una dell’altra, nemmeno il nome – sono indicate con la funzione che svolgono: l’antropologa, la topografa, la psicologa e la biologa – accettano di partecipare a un viaggio che assomiglia molto a un suicidio. Cosa le ha spinte a imbarcarsi in una missione tanto pericolosa? La biologa spera di ritrovare il marito, uno dei membri dispersi della spedizione precedente. Ma forse cerca anche di fuggire dai suoi fantasmi. E le altre? Cosa nasconde la psicologa, ambigua leader del gruppo? Quando le quattro esploratrici incappano in una strana costruzione mai segnalata da nessuna mappa, capiranno che fino a quel momento i disturbanti misteri dell’Area X erano stati appena sfiorati.

Editore Einaudi

Link d’acquisto di Annientamento  qui

Costo ebook 7,99 euro

Costo copertina flessibile 16,00 euro

Link d’acquisto Trilogia dell’Area X: Annientamento-Autorità-Accettazione” qui

Costo copertina flessibile 18,00 euro


La mia recensione

Ho iniziato a leggere  “Annientamento”, grazie ad un gruppo di lettura organizzato dal blog Reading is believing di Denise Aronica. All’inizio non conoscevo il romanzo, ne l’autore, ma leggendo la trama ne sono rimasta incuriosita, perciò ho deciso di partecipare. E’ stata una bella esperienza confrontarsi con gli altri, dire la propria, porsi delle domande, perché questo romanzo è un libro pieno di interrogativi  e di enigmi.

L’Area X stessa, dove si svolge la storia e che da il nome alla trilogia, è piena di mistero.  In questo luogo viene inviata una spedizione, la dodicesima per l’esattezza,  di cui fanno parte 4 donne  di cui non si conosce il loro vero nome , ma solo il loro ruolo: la psicologa, la biologa, l’antropologa e la topografa.  Impersonale sicuramente, ma ciò crea oltre al mistero, anche un distacco da parte delle protagoniste verso la spedizione in sé e le altre compagne di viaggio.

La biologa è la protagonista della storia, racconta ciò che vede, ma anche, attraverso del flashback, ciò che l’ha condotta in questo luogo.

“Ci chiedevano soltanto di prendere appunti, come questi, su un diario, come questo: leggero ma praticamente indistruttibile, di carta impenetrabile, copertina flessibile bianca e nera, righe blu orizzontali per scrivere e riga rossa a sinistra a segnare il margine. I diari avrebbero fatto ritorno con noi o sarebbero stati recuperati dalla spedizione seguente…”

Il suo rapporto con le altre, le scoperte, il suo legame  con la natura, il modo con cui osserva gli organismi viventi mi hanno affascinato tantissimo. Il suo personaggio è ben costruito e il modo in cui il suo atteggiamento si sviluppa man mano che accadono gli avvenimenti rende il suo ruolo adatto a questa storia.

La torre, il faro, il confine, l’isola, i delfini, la scomparsa del marito della biologa che ha partecipato alla precedente missione, l’undicesima,  mi hanno fatto apprezzare tantissimo questo romanzo di fantascienza.  Sotto alcuni aspetti mi ha ricordato molto la serie tv Lost creata da J. J. Abrams.  Ancora di più ho apprezzato l’aspetto psicologico della protagonista che, attraverso il suo rapporto quasi morboso e ossessivo verso la natura, porta il lettore ad isolarsi e a calarsi nel suo ruolo. Guardare attraverso i suoi occhi, osservare e toccare ciò che la circonda: un luogo incontaminato e lontano da tutto quello che ha precedentemente visto e conosciuto.   Forse la possibilità di salvarsi è racchiusa in un suo ricordo, in un luogo del suo passato  o soltanto nel suo legame assoluto verso la natura.  La salvezza  da cosa poi? Se l’Area X la rende diversa e speciale. La conclusione lascia aperte tutte le porte, soprattutto su che cosa è questo luogo:  un esperimento finito male, la rivolta della natura sull’uomo  o qualcosa che ha a che fare con un’altra dimensione.  Alla biologa lascia una consapevolezza e una visione che solo esplorando la sua mente potremo alla fine capire fino in fondo.

Consiglio “Annientamento”  non solo agli amanti della fantascienza, perché è  un romanzo che parla anche del  viaggio della protagonista alla ricerca di se stessa, di ciò che ha perduto e che nella sua vita quotidiana non ha mai trovato, anche se solo per brevi momenti.

Ho già iniziato a leggere “Autorità”, il secondo volume dell’Area X, perché alla fine il primo romanzo non ha svelato quasi niente, lasciando le porte aperte a diverse possibilità. Quindi se cercate delle risposte leggendo “Annientamento”, non aspettatevi chiarezza, ma solo altro mistero.

Vi lascio l’incipit che mi ha spinto, insieme alla trama, a leggere questo fantastico romanzo. Spero che invogli anche voi, perché ne vale la pena.

“La torre, che in teoria non doveva esserci, affonda nel terreno in un punto appena prima che la foresta di pini neri faccia strada alla palude e poi ai canneti e agli alberi contorti delle pianure salmastre. Dietro le pianure salmastre e i canali naturali c’è l’oceano e, un po’ più in là sulla costa, un faro abbandonato. Tutta questa zona del paese è disabitata da decenni, per motivi non facili da raccontare…..”

Il mio voto, anche se non ho avuto le risposte che cercavo, ma perché letto tutt’un fiato e perché la biologa, protagonista di questa storia, mi ha affascinato dall’inizio alla fine, è di

 

 

 

5 pinguini lettori.

Dal romanzo è stato tratto il film omonimo Annientamento, regia di Alex Garland, con Natalie Portman, Jennifer Jason Leigh, Tessa Thompson, Gina Rodriguez.

Titolo originale: Annihilation.

Non l’ho ancora visto, ma come sempre spero di farlo presto.

Per oggi è tutto, se avete letto o pensate di leggere il libro o se avete visto il film, lasciate pure un commento. E’ un modo per confrontarsi e alimentare questo blog.

“Creatori di mondi”  vive delle vostre opinioni, oltre che dei miei post.

A presto,

dalla vostra blogger Lucia.

Se vi piace questo blog e volete seguirlo, potete farlo iscrivendovi alla newsletter che trovate a destra nella barra laterale inserendo la vostra email o/e seguirmi su facebook o google+. Grazie.