Red di Kerstin Gier

07/07/2017 La mia recensione

Red –  La trilogia delle gemme di  Kerstin Gier

 

Formato ebook: 1,99 euro

Copertina rigida: 12,00 euro

Link d’acquisto qui

Sinossi Per l’amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all’altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l’aiuto dell’inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all’altezza del nome dei Montrose. E poi c’è Charlotte, sua cugina: capelli rossi, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l’umanità intera, ….

 

La mia recensione

Red di Kerstin Gier è il primo volume della Trilogia delle Gemme. La protagonista è Gwendolyn, una ragazza di sedici anni che vive in un lussuoso palazzo con la mamma, i fratelli, un maggiordomo  e dei parenti un po’ particolari. Nella sua famiglia si eredita un dono: quello di poter viaggiare nel tempo. Attraverso dei calcoli scientifici è stato stabilito che sarà la cugina Charlotte ad ereditare questo potere. Ma qualcosa non va in questo calcolo e Gwendolyn si troverà ad affrontare qualcosa a cui lei non è stata preparata. Possiede infatti il dono di una gemma:  il rubino. Il potere più forte di tutti i dodici viaggiatori del tempo.

Red è un romanzo scritto molto bene, scorrevole, piacevole e avventuroso. L’ho letto velocemente  e questo dice tutto. Gwendolyn è divertente, così come lo è il libro e i suoi pensieri che ti trascinano nel suo mondo. Lei , agli occhi degli altri, sembra una normale ragazza, tranne che alla sua amica Leslie che conosce il segreto della sua famiglia e che la sosterrà costantemente nel momento della verità. L’amicizia che le lega è un sentimento  forte che mi ha ricordato una mia amica alle superiori che mi sosteneva nei momenti difficili con una forza e una generosità che non dimenticherò mai.

Poi naturalmente ci sono i viaggi nel tempo che arrivano come una doccia fredda su Gwendolyn , ma a dispetto di tutti quelli che la credono un’incapace, lei li saprà affrontare a testa alta. Ci sono anche le sette segrete, il mistero di una Londra attuale e passata, e naturalmente un sentimento che non può mancare: l’amore che inizia ad intravedersi nelle ultime pagine tra la protagonista e un altro viaggiatore del tempo: Gideon.  Anche se questo sentimento, è già presente nel prologo ad Hyde Park, a Londra l’8 Aprile 1912, una data importante, da non dimenticare,  per chi si appresterà a leggere questo romanzo.

Il seguito è già nella mia libreria e aspetta solo di essere letto.

Lo consiglio a chi vuole viaggiare nel tempo, a chi ama l’avventura, il mistero, a chi crede nell’amicizia, a chi ama le letture leggere e piacevoli.

Il mio voto è

4 pinguini lettori.

Buona lettura,

L.M.

Se vi va, lasciate pure un commento..

4 pensieri su “Red di Kerstin Gier

  1. Virginia

    Condivido il tuo pensiero Lucia!! E’ una bella storia, interessante, coinvolgente e anche abbastanza originale…!! Posso solo dire, ma questo lo vedrai leggendo i seguiti, che l’ultimo libro è meno bello degli altri e che il finale non soddisfa pienamente, non so dirti bene perchè. Forse la figura del “cattivo” che alla fine non lo è poi così tanto… o forse perchè ti aspetteresti dopo tante avventure, un finale mozzafiato, che invece è così così. Comunque sia in generale è una lettura che consiglio, a me la saga è piaciuta!!! Peccato che il film non rispecchi quasi per niente la storia!!!

    Rispondi

Lascia un commento