Pattini d’argento di Mary Mapes Dodge

05/05/2018 Rubrica piccoli lettori

I classici

“Pattini d’argento” di Mary Mapes Dodge

Siamo nel paesino di Broek, Olanda, alla fine dell’Ottocento. Hans e Gretel sono due fratelli che lavorano per aiutare la famiglia. Anche la madre Meitje lavora, mentre il padre, Raff, a causa di un incidente ha perso ogni facoltà intellettiva e vive in casa in una condizione pari a quella di un bambino. I due ragazzi sono circondati da molti amici, alcuni arroganti, altri meno, ma tutti molto più ricchi di loro. Un giorno in paese viene indetta una gara di pattinaggio sul canale ghiacciato; come primo premio saranno messi in palio dei meravigliosi pattini d’argento. I ragazzi sono eccitati all’idea, ma possiedono solo dei pattini malandati, così, grazie alla generosità degli amici Hilda e Peter essi ottengono il denaro per andare a comprarne di nuovi. Hans, giunto alla fiera di San Nicola ad Amsterdam, incontra il dottor Boekman, uno dei più bravi chirurghi della zona e chiede al luminare un aiuto per il padre. Nonostante l’operazione sia rischiosissima….

Link d’acquisto qui


La mia recensione

Non ho mai letto questo libro, ma conosco la storia.  L’ho fatto in questi giorni attraverso gli occhi di mia figlia, divoratrice di libri come la sottoscritta. Ho visto l’entusiasmo nei suoi occhi quando mi ha raccontato quello che accade ad Hans e Gretel, due giovanissimi fratelli che vivono in Olanda, a Broek,  un paesino vicino ad Amsterdam. Due ragazzi che nonostante le avversità continuano a sognare.  Il loro padre, a causa di un terribile incidente sul lavoro, ha perso la memoria, e da allora la loro vita e quella della loro povera madre è fatta di stenti e sacrifici.

La storia ha inizio quando nel paese viene indetta una gara di pattinaggio sul canale ghiacciato; come primo premio saranno messi in palio dei meravigliosi pattini d’argento. Hans e Gretel  sono eccitati all’idea, ma possiedono solo dei pattini malandati, fatti di legno, mentre gli altri ragazzi del paese, più ricchi, possiedono dei pattini nuovi e prestanti. A questo punto inizia una gara di solidarietà da parte del paese e soprattutto degli altri ragazzi, che non rimangano indifferenti a quello che accade agli amici.

Un romanzo che insegna un’infinità di cose: la famiglia unita nel bene e nel male, il senso del sacrificio, l’amicizia e la solidarietà, la voglia di vivere e di sognare nonostante le avversità e tanto tanto altro.

Lo consiglio ai ragazzi dagli 8 anni in su, ma anche ai più grandi, soprattutto alle mamme che vogliono condividere con i loro figli una lettura coinvolgente, capace di insegnare i valori della solidarietà, dell’amore e dell’amicizia contrassegnati dall’ottimismo di chi non si abbatte di fronte alle difficoltà della vità.

Voto 5 pinguini lettori.

 

 

Del romanzo esistono diverse versione. Il romanzo che abbiamo letto è quello in versione Topazia di Geronimo Stilton che con le sue bellissime illustrazioni invoglia ancora di più i piccoli alla lettura (anche dai sette anni).

Vi lascio alcune immagini del libro e vi auguro una buona lettura,

Lucia M.

 

9 pensieri su “Pattini d’argento di Mary Mapes Dodge

  1. Diletta Veluti

    Ciao Lucia, anche io sotto Natale lessi “Pattini d’argento ” e mi piacque molto.
    La storia è molto tenera, ma devo ammettere che la versione di Geronimo Stilton è bellissima, mi ha catturata immediatamente! 😍

    Rispondi
    1. Lucia Autore articolo

      Ciao Diletta, mi ricordo della tua recensione: molto bella. Sono contenta che mia figlia abbia ricevuto in regalo questo libro e lo abbia divorato in pochissimo tempo. Ho potuto conoscere e apprezzare una storia della letturatura classica che merita di essere letta. La versine di Geronimo Stilton è molto bella e piace molto ai bambini. La consiglio anche per i più piccoli.

      Rispondi
  2. Argento Vivo

    Cavoli, Pattini d’Argento!! Da quanto tempo non lo sentivo nominare! L’ho letto quando ero molto piccola da un’edizione molto vecchia (quei libroni grossi con copertina rigida) e per anni l’ho nominato a tutti credendo fosse un classico, ma quasi nessuno lo conosceva… Così pian piano l’ho dimenticato. Confesso che non ricordavo che i due fratelli si chiamassero proprio Hans e Gretel e ricordo anche poco la storia, ma la tua recensione mi ha fatto venire voglia di rileggerlo!

    Rispondi
  3. Licia Furini

    Pattini d’ argento…ho fatto un tuffo nel tempo..era uno dei miei libri preferiti e, per questo, letto e riletto più volte..Un consiglio. Leggetelo. Qualunque età abbiate, ma,perdonatemi,non nella versione di Geronimo Stilton. Neanche se lo regalate a un ragazzino/ a. Lo so,mi accuserete di essere tradizionalista. Non lo sono quasi in nulla,ma nei libri sì. Le versioni sintetizzate, semplificate,con tanti personaggi che spesso sono animali e tanti che nel libro originale non esistono,sono carine,accattivanti,ma fuorvianti.Ricominciamo a comprare le edizioni originali,integrali,magari ricche di immagini ,che sono stampe,copie,ovvio,di bellissimi disegni,acquerelli,con personaggi umani e ambienti relativi alla storia! Se il ragazzo/ a non capirà tutto la prima volta che leggerà il romanzo,pazienza. Lo capirà meglio magari fra qualche anno. E se proprio non ce la fate a comprare gli originali,integrali,spiegate ai ragazzini/ e che i personaggi non sono topi e che tante cose nel libro verso sono diverse! Ho fatto un esempio banale,scusate! Buona lettura Licia

    Rispondi
    1. Lucia Autore articolo

      Certo anche io preferisco la versione integrale dei classici, ma quella di Geronimo Stilton è comunque carina e serve ad invogliare i bambini più piccoli alla lettura. Sarà compito degli adulti spiegare che la storia è fatta di umani e non ti topi, come ho fatto io con mia figlia. L’immaginazione aiuta tanto e ti assicuro che se nel libro si parla di una ragazza dai capelli neri e gli occhi azzurri non sarà difficile immagginarla come una persona piuttosto che un topo. Grazie per il tuo commento: molto interessante!!!

      Rispondi
  4. Luce Di Stella

    Bellissimo il libro “Pattini d’argento”! Io l’ho letto da grande e l’ho apprezzato molto. Se lo avessi letto da piccolina di sicuro lo avrei apprezzato ancora di più, ma purtroppo nessuno me lo ha fatto conoscere.
    Penso che la versione di Geronimo Stilton rappresenti un’occasione perfetta per far approcciare i più piccolini al romanzo: di sicuro è un’ottima opportunità per iniziare a cogliere i valori morali che trasmette il libro “Pattini d’argento”.

    Rispondi
    1. Lucia Autore articolo

      Sono d’accordo con te. La versione di Geronimo Stilton attrae molto i più i piccoli, ma il libro in se è consigliato a grandi e piccoli. Grazie Luce per essere passata a trovarmi ed avere lasciato la tua opinione. Sai quanto conta per me.

      Rispondi

Lascia un commento